I Dinghy a Venezia per l’assemblea annuale

 

Francesca Lodigiani è stata confermata  per la quinta volta Segretario dell’Associazione Italiana Classe Dinghy 12’. L’ha eletta per acclamazione  l’assemblea  della Classe riunita sabato 23 marzo a Venezia nella bella sede sportiva della Compagnia della Vela nell’Isola di San Giorgio.

All’assemblea è  seguita la premiazione della Coppa Italia e della Ranking List  2018.

La Coppa Italia Challenge nel 2018 è stata conquistata da Enrico Negri seguito da Vittorio d’Albertas  e Filippo Jannello.  A Filippo Jannello la Ranking List Nazionale, oltre al premio come Master sia in Ranking che in Coppa Italia, seguito da Massimo Schiavon e Vincenzo Penagini. En plein di premi per Maria Elena Balestrieri, che dopo aver vinto il titolo femminile al Campionato Italiano di Punta Ala, per il 2018 si è aggiudicata  anche il premio riservato alla quota rosa  in Coppa Italia e in Ranking List.  Primo nei SuperMaster Gaetano Allodi, mentre il premio The Legend, riservato al miglior over 80, è andato al romano Giorgio Sanzini.

A conclusione della premiazione,  è stato assegnato a Roberto Ballarin del Circolo Nautico Chioggia il premio challenge Dinghista d’Oro  con la seguente   motivazione:  “I dinghisti, indipendentemente da latitudine, longitudine e idioma, gli vogliono bene e lui  trova  gioioso stare con i dinghisti non solo in acqua, ma anche alle cene sociali dove la “fratellanza” si sente più forte  Deve il suo successo a  costanza e  passione che sono  proverbiali.

Ha iniziato ad andare a vela prendendo la barca di 5 metri a suo padre e usando i remi come albero e timone e il tendalino da sole come vela

Va in dinghy da 40 anni e ha  vinto la Coppa Manara,  2 volte il Trofeo AICD, oggi Coppa Italia,  il Trofeo Adriatico e negli anni 80 è stato 3 volte sul podio del Campionato Italiano,  ma solo per il 2° e 3°  posto perché il ligure Angelo Oneto detto Pinne  non glielo ha concesso. Quando esce in Dinghy  in laguna, dice che  gli sembra di essere un uccello. La sua grande passione è costruire le vele che lui paragona a farfalle. E’ l’artefice della flotta chioggiotta che ha ricostruito più volte, compreso ai tempi nostri.”

Il Dinghy Day veneziano è stato anche l’occasione della presentazione dell’affollato calendario agonistico 2019 della Classe che conta più di 100 regate, comprese le 10 prove dei due circuiti nazionali Coppa Italia e Trofeo Dinghy Classico. Le tappe della Coppa Italia quest’anno si disputeranno a Marina di Ravenna, Portofino-Santa Margherita Ligure, Riomarina all’Elba, Mandello sul Lago di Como, con gran finale a Imperia  per l’84° Campionato Italiano. Il Trofeo Dinghy Classico toccherà invece Le Grazie, Venezia, Ischia, Bellano e San Vincenzo. Anche nel 2019 i Dinghy 12’ sono invitati alla Monaco Classic Week, organizzata a metà settembre dallo Yacht Club di Monaco.

Da segnalare che quest’anno l’AICD – Associazione Italiana Classe Dinghy 12’  festeggia i suoi primi 50 anni essendo stata costituita a Rapallo il 27 settembre 1969.

 

Lascia un commento