A Trieste premiati gli atleti della XIII Zona FIV

 

Venerdì 8 febbraio a Trieste sono stati premiati gli atleti della XIII Zona che si sono distinti sui campi di regata di tutto il mondo, conquistando titoli mondiali, europei ed italiani in tutte le classi riconosciute dalla FIV.

Speaker e mattatore della serata Ezio Ferin che con la sua verve ha condotto magistralmente la premiazione, oltre ad essere anche lui premiato per aver vinto un titolo europeo nelle tavole a vela, classe dove la famiglia Ferin eccelle. Presente alla premiazione il vice Presidente del CONI regionale Francesco Cipolla che ha premiato gli atleti che sono saliti sul podio nei campionati più prestigiosi.
Citarli tutti è impossibile, troppi i podi e gli atleti che vi sono saliti, per rappresentarli e per dimostrare il valore e la bravura dei nostri regatanti, sia nelle derive, nella vela d’altura e nel windsurf, dove gli atleti del Windsurf Marina Julia, Anna Biagiolini in testa, sono ai vertici. Citeremo ad esempio Carolina Albano, che oltre ai prestigiosi titoli conquistati, ha qualificato l’Italia, per la classe Laser Radial, alle olimpiadi di Tokio 2020. Altri atleti si distinguono nelle classi olimpiche, classi regine nel nostro sport dove gareggiano i migliori talenti della Vela mondiale, come Jana Germani, Matilde Distefano, Carlotta Omari, Francesca Bergamo e Alessio Spadoni.

Naturalmente anche nelle classi giovanili gli atleti raccolgono podi e trofei a riprova dell’ottimo lavoro svolto dai Circoli della XIII Zona. Citiamo Alessio Castellan per la classe Optimist mentre la classe 420 è ben rappresentata da Oscar Pouschè, Luca Coslovich, Giorgia Sinigoi e Sara Zuppin.
Dopo la premiazione degli atleti sono stati consegnati i riconoscimenti speciali.

Il prestigioso Trofeo Marsi quest’anno è stato assegnato ad Alessio Castellan e come da tradizione a premiare sono state le sorelle Marsi

Nel 2018 la Società Velica di Barcola e Grignano ha festeggiato 50 anni di attività la Lega Navale di Monfalcone e il Diporto Nautico Sistiana hanno raggiunto il traguardo dei 30 anni di istituzione dei rispettivi sodalizi.

Quest’anno il Comitato della XIII Zona ha voluto istituire un premio anche per gli UdR che hanno dato prestigio e hanno collaborato per la crescita e lo sviluppo degli UdR della Zona. Il premio non poteva che essere dedicato a Marino Vencato che, con la sua opera come Capo Sezione e come UdR, ha dato lustro e prestigio alla sezione UdR della XIII Zona. Il primo UdR a ricevere il premio Marino Vencato è Mario Chiandussi, UdR benemerito, che nella sua lunga carriera come Giudice ed Arbitro Internazionale, ha diretto e gestito tantissimi campionati mondiali ed europei sui campi di regata più prestigiosi. Al suo curriculum mancano solo la Coppa America e le Olimpiadi. Il figlio di Marino Vencato, Roberto, olimpionico nella classe 470 nel 1976 a Montreal, figlio di Marino ha consegnato il premio ad un commosso Mario Chiandussi che ha ricordato con poche ma sentite parole Marino.

Gli ultimi riconoscimenti sono andati a Francesca Clapcich ed a Alberto Bolzan per la loro partecipazione alla prestigiosa e durissima regata intorno al mondo, la Volvo Ocean Race 2018.

La notizia e la foto sono state tratte dal sito della XIII Zona FIV.

 

Lascia un commento