Sul Garda si riparte da Desenzano e Salò

 

Dopo le false partenze del Cimento di Desenzano (causa la bonaccia) e la Trans Lac en du di Salò (rinviata a marzo), la vela del Benàco lascia gli ormeggi per la 4a e conclusiva tappa del “28° Cimento” della Fraglia Vela Desenzano.

Grande protagonista delle regate sarà la pattuglia dell’ Otto metri (8.10 per l’esattezza)  firmato da Ettore Santarelli. Alla testa delle graduatorie provvisorie c’è, “Baraimbo due” di Imperadori e Razzi con lo skipper Giò Pizzatti. Secondo è “Twister Sterilgarda” dell’armatore Flavio Bocchio, condotto da Mattia Polettini. Terzo è “Flipper” di Claudio Sonda, quarto “Insolente” con Giò Perani al timone, quinto il “N’do it” di Francesco Crippa, due skipper che battagliano per l’ambita classifica timonieri-armatori. La sfida tra i Meteor vede in testa il trentino Andrea Ravanelli (Velica Trentina) sulla brava e agguerrita salodiana Stefania Mazzoni (Canottieri Garda Salò).

L’Asso 99 è guidato da “Ti Tan”di Enrico Palmieri. La Orc è guidata da Brunetto Fezzardi con “Lalissa” di Mor, secondo il J 24 “Svelare”, terzo il J 92s “Commenda” condotto da Oscar Tonoli, primo nelle gare della seconda giornata, ma assente alla giornata d’esordio. Sabato 26 sulle nevi di San Valentino (Monte Baldo) si correrà (questa volta neve permettendo) la prova valida per la Ski-Yachting.

La domenica successiva si tornerà, a sua volta, nel golfo di Salò per la 3a tappa della Autunno-Inverno, l’evento per i Protagonist 7.5 con l’organizzazione della Canottieri Garda e “Generale Lee” di Patrizia Anele, ben saldo in testa alla classifica provvisoria.

 

Lascia un commento