Anche New Zealand Endevour verso Trieste per la Barcolana

 

Quella della 50esima edizione sarà più che mai una manifestazione da ricordare, e non solo perché ancora una volta molto probabilmente ci si avvicinerà al muro delle duemila imbarcazioni iscritte.

Mai come quest’anno è infatti lunga la lista dei maxi yachts presenti alla kermesse Triestina, e ad aggiungersi all’elenco in questi minuti ci ha pensato anche il 90 piedi New Zealand Endevour, il famoso ketch vincitore della Whitebread del 1993-1994 (oggi Volvo Ocean Race) , oltre ad alcune Sidney –  Hobart che al suo tempo vedeva al timone un certo Grant Dalton.

Arrivata nelle acque nord adriatiche tre anni fa grazie all’armatore Ezio Tavasani New Zeland Endevour, che a Trieste navigherà ancora sotto il guidone del Royal Squadron New Zealand, esce in queste da un profondo refitting che la ha riportata al suo splendore.

Per la Barcolana 50 l’armatore Ezio Tavasani si è voluto regalare la presenza dell’olimpionica a Rio de Janeiro nella classe Laser Radial Silvia Zennaro che sarà accompagnata dal team manager Valentino Maestrutti e da Claudio Cararro, già skipper de Il Moro di Venezia II.

 

 

Lascia un commento