Barcolana50, a Trieste gli iscritti sono oltre 1500 e attracca l’Amerigo Vespucci

 

Oggi La nave più bella del mondo, il Vespucci, è arrivata a Trieste in occasione della Barcolana, e il mare è invece arrivato fino al quadrilatero di Rozzol Melara, un quartiere periferico della città costruito completamente in cemento armato. Mentre le Rive accoglievano Nave Vespucci, i bambini delle scuole di Rozzol Melara, gli anziani che vivono il quartiere assistevano all’inaugurazione di un grande murales, oltre cinquanta metri quadrati realizzato dal writer Davide Comelli e grazie a Sikkens, che ha trasformato in arte il cemento, raffigurando il mare di Trieste e gli equipaggi della Barcolana. Il tutto, mentre gli iscritti alla regata di domenica hanno superato oggi quota 1520: dal Villaggio Barcolana oggi è partito forte e chiaro il messaggio “Chi Ama il Mare Ama la Terra”, dedicato al tema della lotta alle plastiche in mare e della tutela dell’ambiente.

VESPUCCI IN BARCOLANA – E’ Nave Vespucci la grande protagonista del lunedì di Barcolana: alle otto di stamani la nave più bella del mondo è arrivata in rada a Trieste, e si è ormeggiata, con tutti gli onori, sul Molo Bersaglieri. Il Comandante del Vespucci, Comandante di Vascello Stefano Costantino, ha accolto a bordo il presidente della Società Velica di Barcola e Grignano, Mitja Gialuz, che ha dato il benvenuto in Barcolana di fronte alla stampa. “Avere Nave Vespucci in Barcolana – ha dichiarato Gialuz – è senza dubbio il più grande regalo che la Società Velica di Barcola e Grignano e la Barcolana stessa potevano ricevere in occasione del Cinquantenario. La presenza ci onora, e siamo orgogliosi del fatto che in questa settimana migliaia di persone avranno la possibilità di vedere la nave nella cornice di Barcolana. Grazie alla Marina Militare per questo grande regalo e per questa celebrazione congiunta della tradizione marinara”.

CHI AMA IL MARE AMA LA TERRA – Oggi Barcolana ha parlato al proprio pubblico di “Chi Ama il Mare Ama la Terra”, il position statement della regata ideato lo scorso novembre, che rappresenta il filo conduttore di tutto l’evento, collegato all’impegno preso dalla regata con la città, quello di essere un evento “Impact Zero”, ovvero di attivare una serie di azioni e procedure per favorire il riciclo dei materiali, a terra e in mare, e fare il possibile per ridurre l’utilizzo di plastiche non compostabili.
Grazie all’investimento della Regione FVG – Assessorato all’Ambiente e di Acegas APS Amga, Barcolana ha rifornito i principali punti enogastronomici del Villaggio Barcolana con stoviglie in materiali che possono essere gettati nei rifiuti organici, dichiarando così ufficialmente guerra alla plastica. “Il nostro impegno – ha detto Gialuz – congiunto con Regione, AcegasApsAmga e i nostri principali sponsor è quello di far sì che l’incidenza delle plastiche in Barcolana diminuisca in maniera sensibile: è un obiettivo che condividiamo anche con la Fondazione One Ocean, che arriverà a Trieste proprio per supportare questo obiettivo. Assieme ad AcegasApsAmga, Barcolana ha formato un gruppo di studenti del Liceo Petrarca, attualmente in un programma di alternanza scuola lavoro: saranno gli “ambasciatori della differenziata” e divulgheranno nei giorni dell’evento, nel Villaggio – tra pubblico e standisti – il messaggio di differenziare al meglio. Alla presentazione del progetto era presente anche il Direttore Generale di AcegasApsAmga, Roberto Gasparetto, e Giuseppe Randazzo, delle Sponsorship di Generali. Il main sponsor di Barcolana, infatti, ha abbracciato il concept ambientale di Barcolana nella sua presenza all’evento: l’attenzione all’ambiente e alle molteplici possibilità del riciclo caratterizzano lo stand allestito da Generali. Realizzato con materiali eco-sostenibili, è stato concepito per agevolare le attività per i più piccoli in programma nel corso della Barcolana e che sono incentrate sull’attenzione all’ambiente e sulla conoscenza del mare, della Bora con curiosità eoliche da Trieste e dal mondo – grazie al contributo del Museo ad essa dedicato – sulla lettura e la musica come linguaggi per favorire lo sviluppo dei bambini. Nello stand sarà possibile conoscere The Human Safety Net, l’iniziativa globale di Generali a favore delle comunità avviata l’anno scorso a livello internazionale e che si basa sulla convinzione che la creazione di comunità di persone che aiutano altre persone possa apportare un cambiamento di lungo termine. Per ogni tappo di plastica che verrà raccolto nell’apposito contenitore Generali devolverà € 1 a favore di “Un Villaggio per Crescere” di Trieste, uno spazio dedicato alle famiglie per favorire pari opportunità di sviluppo a bambini e bambine di età compresa tra 0 e 6 anni.

ORARI VISITE AMERIGO VESPUCCI

Dall’8 al 14 ottobre, in occasione della 50ª edizione de La Barcolana, la cittadinanza potrà visitare lo storico veliero della Marina Militare nei seguenti orari:

–  Lunedì 8 ottobre: dalle 15.00 alle 19.00

–  Martedì 9 ottobre: dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30

–  Mercoledì 10 ottobre: dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.00

–  Domenica 14 ottobre: dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00

 

Lascia un commento