Tempus Fugit è a Trieste, da domani il via agli allenamenti del team

 

Mentre gran parte dei suoi avversari erano impegnati stamane al Trofeo Bernetti, il maxi Tempus Fugit – Ottica Inn effettuava il suo trasferimento dall’Hannibal di Monfalcone alle rive di fronte Piazza Unità a Trieste, in quello che sarà fino a domenica prossima il suo ormeggio.

Lunga 33 metri (100 piedi), progettata nel 2004 ma completamente ricostruita nel 2017, CSQ (per i nostalgici della Sydney Hobart: partecipò e vinse con il nome Nicorette) ha una superficie velica massima di 1.110 metri quadri: credenziali che la rendono subito interessante e subito lo sfidante d’eccellenza.

“Due giorni di grandi preparativi e ottimizzazioni – ha commentato il presidente di Tempus Fugit, Antonio Masoli – ora siamo pronti per gli allenamenti e oggi ci faceva piacere arrivare in piazza Unità, e presentare la barca alla città. Prima di arrivare nel Bacino San Giusto, l’equipaggio ha reso omaggio alla SVBG passando sotto costa e imbarcando un comandante d’eccezione, Sandro Chersi. Il presidente della SVBG, Mitja Gialuz, ha accolto lo scafo sulle Rive, porgendo come da tradizione per i Super Maxi, la cima d’ormeggio.

Da domani il team al completo si riunirà e da allora inizieranno gli allenamenti che permetteranno all’equipaggio di affiatarsi sempre di più e cercare di conoscere al meglio questa imbarcazione che è già entrata nel cuore di moltissimo appassionati.

 

 

Lascia un commento