Salone Nautico, tutte le novità in esposizione a Genova: I Cabinati a motore

 

Ecco tutte le novità relative ai cambinati a motore, alcune delle quali in anteprima, in esposizione a Genova per il Salone Nautico Internazionale.

Cantiere Baglietto – Baglietto 48mT-Line

Per il motore, il nuovo 48 metri T-Line dello storico cantiere Baglietto. Costruito in acciaio per lo scafo e alluminio per le sovrastrutture IL Baglietto 48m T-Line  ha grandi aree abitabili che si sviluppano su ben 350 metri quadrati con 140 mq sul ponte-sole. In grado di accogliere 12 passeggeri nelle quattro cabine ospiti alle quali si aggiunge, sul ponte principale, la cabina armatoriale a tutto baglio (ben 9,5 metri), il nuovo Baglietto 48m T-Line è accreditato della velocità massima di 16 nodi con 4.500 miglia da autonomia a 12 nodi. (Marina Ormeggi– H165)

www.baglietto.com

Monte Carlo Yachts

Monte Carlo Yachts che festeggia i primi dieci anni di attività all’insegna dell’innovazione schiera i primi quattro modelli della sua flotta di sette imbarcazioni. Una panoramica che va dal MCY65 con i suoi 20 metri di lunghezza, definito il “piccolo megayacht” per la sua capacità di offrire ampi spazi interni ed esterni, al MCY 70, che unisce elementi come la prua alta e svasata alle linee di raccordo tra flybridge e fianchi della sovrastruttura. Dal MCY 76, nuovo standard di riferimento in tema di lusso e contenuti tecnologici, al MCY80 che nei suoi 24 metri presenta elementi unici come un ponte anteriore dedicato all’intrattenimento, il ponte portoghese, oltre a un flybridge, che può essere corredato di una Jacuzzi e di una spaziosa area bar con chaise longue per prendere il sole. (Marina Uffici F11)

www.montecarloyachts.it

Sanlorenzo – SL 102, SL 76

Sanlorenzo oltre agli affermati modelli SL78, SL86, SL118, SD112, SD126 ed SX88, espone due novità: il Sanlorenzo del SL102 e il Sanlorenzo SX76. Il Sanlorenzo SL102, grazie al particolare disegno con il passavanti solo sul lato di dritta dello yacht, soluzione che consente di recuperare 10 metri quadrati di superficie negli ambienti interni, rappresenta una vera rivoluzione tanto da meritarsi il titolo di “primo motoryacht asimmetrico al mondo”. Da parte sua, il nuovo SX76 è la sintesi tra il classico motoryacht con flying bridge e l’attualissima e gettonatissima tipologia explorer, rientrando tuttavia nel family feeling della linea SX e mantenendo tutte le caratteristiche stilistiche del “fratello maggiore” SX88. Entrambi portano la firma di Studio Zuccon International Design. (Marina Uffici – F21)

www.sanlorenzoyacht.com

Azimut Yachts –  Azimut S6

Azimut Yachts presenta al Salone Nautico il nuovo Azimut S6, secondo modello della generazione S, gamma sportiva del cantiere. Si tratta di un coupé puro, che riunisce la costruzione con ampio utilizzo della fibra di carbonio con la tripla propulsione Volvo Penta IPS. Un connubio che fa dell’Azimut S6 lo yacht più tecnologicamente avanzato della categoria, dotato di un’estrema manovrabilità e silenziosità. L’exterior design è firmato da Stefano Righini mentre gli interni sono firmati da Francesco Guida che ha scelto uno stile all’insegna di un’ eleganza moderna e discreta. Oltre all’armatoriale sul ponte superiore, il nuovo Azimut S6 offre, al ponte inferiore, tre cabine-ospiti e due bagni. (Marina Uffici – H09)

it.azimutyachts.com

Amer Yachts – Amer 100 Duchessa

Amer Yachts del Gruppo Permare che festeggia 45 anni di attività, espone il nuovo Amer 100 Duchessa, motoryacht di 29,60 metri di lunghezza per 7 metri di baglio, esemplare numero 14 della serie Amer Cento. Grazie ai quattro Volvo Penta Ips 1200, Duchessa detiene il primato mondiale in questo tipo di motorizzazione e può raggiungere la velocità massima di 29 nodi con una velocità di crociera di 25 nodi. Altra novità da Amer Yachts, il nuovo 94’ Twin, motoryacht che con le sue linee contemporanee testimonierà la continuità tra tradizione e innovazione del cantiere di cui anche l’Amer 100 Quad con i suoi quattro Volvo Penta IPS 1050 è un esempio. (Marina Uffici – E15)

www.ameryachts.it

Princess – Princess V60

Il cantiere inglese Princess, accanto ai modelli F55 e F62 della linea F Classe, all’S78 della S Class e al V50 della V Class, presenta il nuovo V60, dinamico, agile, caratterizzato da alte prestazioni e  tenuta del mare, oltre che maneggevole e in grado di raggiungere i 38 nodi di velocità massima. Altra novità, il Princess F70, imbarcazione ammiraglia della Flybridge Class con i suoi 21.25 metri di lunghezza e i suoi  26,58 metri quadrati sul flybridge che ospita una grande zona pranzo servita da un bar oltre che un prendisole di poppa e un’area salotto collocata a prua, accanto alla plancia. (Marina Uffici – F05)

www.princessitalia.it

Bluegame – BG42, BG62

Tra i tanti ritorni al Salone Nautico quello di Bluegame, il cantiere fondato da Luca Santella e da quest’anno entrato a far parte del Gruppo Sanlorenzo. Da Bluegame due modelli di imbarcazioni della gamma Sport Utility. Il BG42 che, nonostante i soli 12,98 metri di lunghezza, ha tutte le funzionalità della gamma con la parte centrale dello specchio di poppa abbattibile per creare una piattaforma per il bagno e il BG62 lungo 18,80 metri e largo 5,38 che combina ampi spazi con le doti di tenuta in mare degli scafi Bluegame. Anche qui, la possibilità di ospitare un tender di 12 piedi. (Marina Ormeggi – F151)

www.bluegame.it

Cantiere Nautico Cranchi – Cranchi T36 Crossover

Da Cranchi, che nel 2018 ha visto assegnare il Leone d’Oro per meriti professionali a Paola Cranchi, figlia del fondatore Aldo Cranchi e sales & marketing manager del Cantiere Nautico Cranchi di Piatedo (Sondrio), il Cranchi T36 Crossover firmato da Christian Grande caratterizzato da grandi volumi e dagli interni con tre cabine: una con due letti affiancati, una matrimoniale e una a letti sovrapposti. Altra presenza al Salone Nautico quella del Cranchi 60 ST. Tutto questo in attesa del Cranchi Settantotto, nuova ammiraglia del cantiere con lancio previsto per l’anno prossimo. (Marina Uffici – E13)

www.cranchi.com

Sundeck Yachts – Sundeck 580

Dopo il successo del Sundeck 550, con il quale ha fatto il suo esordio e che è arrivato a quota 15 esemplari costruiti, il cantiere Sundeck Yachts rilancia e presenta al Salone Nautico il nuovo Sundeck 580. Con l’obiettivo di realizzare yacht sempre migliori dotati degli impianti più moderni e delle tecnologie più innovative, il Sundeck 580 è l’evoluzione tecnica del 550 basata però su un scafo con una maggiore lunghezza al galleggiamento. Una navetta nella quale il cantiere raggiunge performance e standard di qualità e affidabilità ancora più elevati. Lungo 17,35 metri e con un baglio di 5 metri il Sundeck 580, che è certificato CE A e quindi può ad affrontare le condizioni marine più difficili, dà all’armatore la possibilità di un’ampia personalizzazione. Per gli interni è, infatti, possibile scegliere tra la soluzione a due o a quattro cabine oltre all’alloggio del marinaio. Altrettanto ampie le possibilità di personalizzazione di arredi e allestimento. Quando alle prestazioni il Sundeck 580 motorizzato con due da 270 Cv raggiunge la velocità massima di 26 nodi. (Marina Uffici – E25)

www.sundeckyachts.it

Cantiere del Pardo – Pardo 50

Dopo l’esordio nel mondo del motore con il Pardo 43, lussuoso tender di 13 metri progettato da Zuccheri Yacht Design, ecco dal Cantiere del Pardo il Pardo 50, un cabinato da crociera lungo 16 metri sempre progettato da Zuccheri Yacht Design in collaborazione con l’ufficio tecnico del Cantiere. Scafo a V profondo, prua dritta e rovesciata, murate rialzate per dare garanzia di sicurezza e piano di coperta walkaround le principali caratteristiche esterne assieme al T-Top di ben 16 mq in carbonio che ripara plancia e pozzetto. Per gli interni, altezze notevoli e un grande open space con due cabine e due bagni, ma con la possibilità di una cabina-marinaio. Oltre a infinite possibilità di personalizzazione. (Piazzale Mare –V6/B3)

www.pardo50.com

Heron Yacht – Heron 56’ T-Top, Heron 56’ Open

Heron Yacht presenta due nuove versioni del suo Heron 56’: la T-Top e la Open entrambi sviluppate  dallo studio di design navale SC Superyacht Design di Roma La versione T-Top è caratterizzata dalla struttura del roll-bar che si protende verso prua; la Open dal bimini-top e dal tendalino raccordato con il parabrezza che realizzano una chiusura completa del pozzetto reso più spazioso e con la plancia ora dotata di una chaise-longue. Per gli interni, che possono essere organizzati con tre cabine e altrettanti bagni oppure con due cabine e tre bagni, l’intervento che segna le nuove versioni dell’Heron 56′ sono le finestrature a murata che inondano di luce naturale tutti gli ambienti. (Marina Uffici – H25)

www.heron-yacht.it

Rio Yachts

Colorado 44, Paranà 38 ed Espera 34. Sono le imbarcazioni che Rio Yachts esporrà al Salone Nautico appuntamento imperdibile per il cantiere nato nel 1961, un anno prima del Salone. Le tre imbarcazioni esposte a Genova si distinguono per dimensioni e impostazioni. Con i suoi 14 metri di lunghezza, il Colorado 44 è un hard top sportivo ed elegante che offre grandi spazi all’aperto e tre cabine per sei ospiti all’interno. Il Paranà 38 è uno sportivo 12 metri e si presenta a Genova con nuovi contenuti che arricchiscono un’imbarcazione che offre un ampio pozzetto corredato da cucina esterna e, sottocoperta, due cabine, entrambi con bagno privato. Infine, l’Espera 34, che ripete il nome della prima barca in legno costruita nel 1961 da Rio Yachts. Un open di 10 metri, completo di cabina con dinette, bagno e letto matrimoniale: lo scafo ideale per la crociera di un week end. (Marina Ormeggi – F125)

www.rioyachts.net

Aurea Yachts – Aurea 30’ HT

Aurea Yachts ha scelto il Salone Nautico per l’anteprima mondiale di Aurea 30’ HT, nuova versione di Aurea 30’, il primo catamarano a motore costruito in Italia. Aurea 30’, una delle novità più interessanti degli ultimi anni, offre minori consumi, maggiore stabilità e più spazio a bordo, con uno stile orgogliosamente made in Italy e al suo esordio ha vinto il secondo premio per l’eleganza al Salone di Cannes 2017 creando molto interesse tra gli appassionati. Aurea 30’ si arricchisce quest’anno di un hard top rigido che copre il pozzetto e che, tramite elementi di sostegno in carbonio, estende l’ombra fino alla spiaggetta. Oltre al nuovo Aurea 30’ HT, Aurea Yachts presenta al Salone Nautico anche i nuovi progetti per il 2019: il 38’ Cabin (sempre natante) e l’Aurea 30’ Open, utilizzabile anche come maxi-tender. (Marina Uffici – E273A)

www.aureayachts.com

 

Lascia un commento