Salone Nautico, tutte le novità in esposizione a Genova: Barche a vela

 

Ecco tutte le novità relative alle barche a vela, alcune delle quali in anteprima, in esposizione a Genova per il Salone Nautico Internazionale.

Mylius Yachts – Mylius 80’ Twin Soul B

Per la vela, esclusività e innovazione si incontrano nel nuovo Mylius 80’, il primo Flush Deck del cantiere piacentino.  Varato ai primi di maggio col nome di Twin Soul B, è un progetto dell’architetto Alberto Simeone, costruito con ampio uso della fibra di carbonio. Il piano di coperta è pensato sia per la regata sia per la crociera con grandi spazi liberi grazie anche all’assenza di gradini sul piano di calpestio e soprattutto con tutte le manovre che sono a scomparsa. Gli interni, illuminati dalle finestrature che costituiscono il tetto della tuga, sono organizzati con, a prua del living, tre cabine con l’armatoriale. A poppa del salone, la cucina collocata in un locale separato dal quadrato, una quarta cabina per gli ospiti e l’alloggio dell’equipaggio. (Marina Uffici – B5)

www.mylius.it

*Advanced 80

Progetto navale dello studio statunitense Reichel-Pugh, design dello studio milanese Nauta Design di Mario Pedol e Massimo Gino, costruzione raffinata in fibra di carbonio. È JIKAN (in giapponese “Tempo”), nuovo Advanced 80, del cantiere Advanced Yachts che ha raggiunto il suo posto nella Marina del Sailing Word del Salone Nautico. Lungo fuori tutto 23,98 metri e largo 6,30 metri l’Advanced 80,  è il risultato della ricerca delle massime prestazioni legate alla massima manovrabilità e comodità e facilità di gestione. Gli interni, grazie a una tuga completamente vetrata e da quattro finestrature a scafo sono inondati di luce e organizzati attorno al grande salone a tutto baglio con la cabina armatoriale a poppa dotata di bagno con vano doccia separata. Per gli ospiti sono a disposizione due cabine doppie con la possibilità di allestire un terzo posto letto. La cucina e il quartiere equipaggio sono collocati a prua e completati da una dinette equipaggio e da due cabine doppie con doppi bagni. Jikan, che è stato varato a luglio a Pesaro ha già compiuto una lunga crociera in Mediterraneo.

www.advancedyachts.it

Vismara Marine

Vismara Marine, la società creata nel 1984 da Alessandro Vismara, architetto navale, presenta l’esemplare numero 2 del suo Vismara V62, progetto firmato da Vismara Marine e Mark Mills. Yoru, questo il nome del nuovo Vismara V62, è un cruiser direttamente derivato dal primo Vismara V62, il plurivittorioso SuperNikka. Linee di carena estremamente performanti, costruzione in composito di carbonio, ponte in teak e interni molto confortevoli e tutti su misura le principali caratteristiche di questo 20 metri (20,20 metri ft) nel quale sono riassunte le tecnologie utilizzate da oltre 30 anni da Vismara Marine nelle migliori barche da regata al fine di rendere la navigazione a vela più veloce e semplice. (Marina Uffici – C15)

www.vismaramarine.it

*Nautor’s Swan – Swan 78 Haromi

Arriva direttamente dalla Rolex Swan Cup di Porto Cervo al Salone Nautico il primo esemplare di Swan 78, Haromi. Costruito dal cantiere finlandese Nautor’s Swan, che festeggia i 50 anni dalla fondazione e che dal 1998 è presieduto da Leonardo Ferragamo, lo Swan 78 è un progetto di Germán Frers costruito in composito e carbonio che riunisce tutta la competenza e il gusto italiano con l’esperienza Nautor in barche da regata e da crociera. (Marina Uffici – C17)

www.nautorswan.com

*CNB – CNB 66

Da CNB (Construction Navale Bordeaux) che dal 1987 costruisce imbarcazioni a vela tra 18 e 60 metri, arriva il nuovo CNB 66, un progetto di Philippe Briand espressamente studiato per essere gestito da un equipaggio famigliare, con volumi interni decisamente ampi. Un esempio è, nel living, il grande divano, lungo quasi 3 metri, che può essere suddiviso in tre parti per disporre le sedute intorno al tavolo modulabile del quadrato. In coperta due zone nettamente distinte per le manovre e gli ospiti e, a poppa, un garage in grado di ospitare un tender di 3,25 metri di lunghezza. (Marina Uffici – E57/C19)

it.cnb-yachts.com

*Eleva Yachts – The FortyTwo

Dopo l’esordio al Salone Nautico 2017 con The Fifty, Eleva Yachts presenta il nuovo The FortyTwo, lungo 12,5 metri e con una larghezza che supera i 4 metri. Sempre progettato da Giovanni Ceccarelli, il nuovo modello verrà proposto in tre versioni. La Mediterraneo destinata alla navigazione nei nostri mari con piano di coperta all’insegna della semplicità, la versione Ocean con roll bar sul quale collocare la rotaia della randa liberando ulteriore spazio in pozzetto, e la Race, con interni semplificati e massime regolazioni. Il layout di massima degli interni prevede (con ampie possibilità di customizzazione) tre cabine e due bagni.

(Marina Ormeggi – C145/C39)

www.elevayachts.com

*Cantiere Del Pardo – Grand Soleil 48

Dal Cantiere del Pardo il nuovo Grand Soleil 48 Performance che porta le firme dell’ufficio tecnico del Cantiere, dello studio Nauta Yacht Design di Mario Pedol e Massimo Gino che ha curato interni e design di coperta, e di Marco Lostuzzi per l’architettura navale. Oltre alla Performance al Salone il Cantiere mostra anche la versione Race con interni alleggeriti che permettono di risparmiare fino al 40% del peso e prevedono parti facilmente smontabili per alleggerire ulteriormente l’imbarcazione. Accanto ai due Grand Soleil 48, anche il 58 di 18,37 metri ft, il Grand Soleil 46 LC e il Grand Soleil 52 LC il 17,50 metri ammiraglia della Performance Line. (Piazzale Marina – B3)

www.grandsoleil.net

*Solaris Yachts – Solaris 44

Solaris Yachts presenta il nuovo Solaris 44, l’unico 13,5 metri espressamente dedicato alla crociera veloce in equipaggio ridotto, grazie alle manovre rimandate su due soli winches a portata del timoniere. Progettato da Javier Soto Acebal, il nuovo Solaris 44, grazie al baglio di 4,18 metri offre la possibilità di una cabina di poppa a letti separati. Accanto al nuovo Solaris 44, il cantiere espone il Solaris 47, il Solaris 50, il Solaris 58 , il Solaris 55 e il Solaris 68 che con i suoi 20,20 metri di lunghezza è al momento l’ammiraglia della flotta. In attesa del Solaris 80’, un Raised Saloon con le caratteristiche dei Maxi Yacht oceanici, ma con qualche comodità in più che entrerà in costruzione a gennaio 2019. (Marina Uffici – B9)

www.solarisyachts.com

*Italia Yachts – 11.98

Da Italia Yachts arriva il nuovo 11.98 nato dall’esperienza e dai successi dell’Italia 9.98, pluripremiato e due volte vincitore del campionato del mondo. Due le versioni proposte dell’11.98: Fuoriserie e Bellissima. La prima è in linea con le richieste e le necessità del regatante puro, anche nel layout degli interni; la seconda, senza rinunciare alle performance del progetto, propone un layout degli interni comodo, elegante e di design, con un’attenzione particolare nella scelta dei materiali. Il primo esemplare dell’Italia 11.98 è attualmente in costruzione e il varo è previsto per il prossimo autunno. (Marina Uffici – C11)

www.italiayachts.com

*Jeanneau – Sun Odyssey 410, 440, 490

Tre novità da Jeanneau che presenta il Sun Odyssey 410, il Sun Odyssey 440 e il Sun Odyssey 490. Per il Sun Odyssey 410 torna la firma di Marc Lombard per questa imbarcazione che sostituisce il 409, tra le più di successo di Jeanneau e che presenta le rampe che dal pozzetto portano sul piano di calpestio della coperta. Quattro le versioni proposte: due con due cabine e altrettanti bagni e due versioni con tre cabine e sempre due bagni. Per il Sun Odyssey 440 e il Sun Odyssey 490 la firma è invece quella di Philippe Briand. Per il 440 che ha meritato il premio “European Yacht of the Year 2018″, categoria “Family Cruiser”, tra le particolarità la grande cucina centrale a U. Per il Sun Odyssey 490, la grande piattaforma nella poppa apribile. Gli interni possono essere allestiti in quattro diverse configurazioni con anche cinque cabine e un massimo di quattro bagni. (Marina Uffici – A21/A23/A32)

www.jeanneau.com

*Beneteau – Oceanis 46.1

Beneteau prosegue nel rinnovamento della flotta con il nuovo Oceanis 46.1 firmato dallo studio francese Finot-Conq. Lungo 14,60 metri e con un baglio di 4,60 metri l’Oceanis 46.1 è un Family Cruiser si distingue per gli spazi sul ponte e all’interno. In coperta il pozzetto accoglie un tavolo per otto persone mentre all’interno i grandi oblò illuminano gli ambienti che possono essere organizzati in ben quattro soluzioni: con due bagni e tre cabine oppure con tre cabine e altrettanti bagni. Le altre versioni prevedono quattro bagni per altrettante cabine o infine cinque cabine con quattro bagni. È prevista anche una versione First Line dedicata alla crociera veloce con albero più lungo di un metro e superficie velica maggiorata.

(Marina Uffici – A22/A22A)

www.beneteau.com

*Dufour – Grand Large 390, Grand Large 430

Dufour, cantiere che dall’inizio dell’anno è entrato a far parte del gruppo Fountaine-Pajot, amplia la sua gamma con due nuovi modelli: il Dufour Grand Large 390 e il Dufour Grand Large 430. Entrambi portano la firma di Umberto Felci. Il Dufour Grand Large 390, lungo 11,19 metri, presenta la coperta all’insegna della massima facilità degli spostamenti a bordo. Gli interni sono disponibili in tre layout con due o tre cabine doppie e con due o tre bagni. Il Dufour Grand Large 430, lungo 13,24 metri, ripropone ampliati spazi e comodità in coperta del 390. Per gli interni le soluzioni disponibili sono a tre o quattro cabine per 6 o 10 posti letto. (Marina Uffici – A05)

www.dufour-yachts.com

Hanse Yachts

Dagli 11,4 metri dell’Hanse 388 ai 17,2 metri dell’Hanse 588. Il cantiere tedesco Hanse Yachts con i suoi rappresentati in Italia presenta cinque modelli della sua flotta. Dall’Hanse 388, progetto di Judel/Vrolijk, caratterizzato dalle tre finestrature per bordo che illuminano gli interni, al 455 con il suo grande prendisole sopra la cabina di prua, al 505, un cruiser che offre numerose soluzioni di interni, al 548 con le sue 12 finestre nello scafo e con, tra l’altro, una seconda armatoriale a poppa, pozzetto con tavoli trasformabili in prendisole e hard top. Fino all’Hanse 588, destinato alle lunghe crociere con avvolgitori delle vele idraulici, T-Top e la Silent Master Cabin: la cabina armatoriale isonorizzata. (Marina Uffici – C36)

www.yachts.group

*X-Yachts – X46

X-Yachts Italia presenta il nuovo X-Yachts X46 che sarà ormeggiato accanto ai modelli X49, X4³ e Xp 38. Il nuovo X46 (lunghezza fuori tutto 14,08 metri, baglio 4,25 metri) è un cruiser versatile e veloce. La costruzione con materiali avanzati e con la tecnica dell’infusione sottovuoto, il piano velico potente e interni confortevoli realizzano un mix che riassume le qualità del cantiere danese. Tra le particolarità del X-Yachts X46 le due timonerie collegate ma indipendenti che eliminano la necessità della barra di emergenza. Gli interni, inondati dalla luce naturale grazie alle numerose finestrature e oblò, sono organizzati nella versione standard su tre cabine doppie con armatoriale a prua. (Marina Uffici – C21)

www.x-yachts.com

Elan Yachts – Elan E5

Una barca pensata per navigare veloce, anche con un equipaggio ridotto, e comodamente. È il nuovo Elan E5 del cantiere sloveno Elan Yachts che Adria Ship presenta a Salone Nautico. Disegnato dall’inglese Rob Humpryes, il nuovo Elan E5 si distingue per lo scafo dalle linee estremamente attuali e performanti con redan (spigoli) che da poppa della mezzanave arrivavo alla poppa molto larga. A questo si aggiungono il bulbo a T e i due timoni che assicurano la massima governabilità a barca sbandata. Gli interni dell’Elan E5 (lunghezza 11,96 metri, larghezza 3,87 m), organizzati attorno al quadrato illuminato dalle finestrature della tuga e dalla due a murata, possono essere organizzati con due o tre cabine con l’ulteriore opzione di una o due cabine a prua. Per l’allestimento è possibile scegliere tra varie essenze. (Marina Uffici – E55)

www.elan.si / www.adriaship.it

 

Lascia un commento