Sicuro inMare al Salone Nautico di Genova

 

Sicuro inMare, progetto itinerante nato da un’idea di K BRAND e Scuola Nautica NESW, si presenta al 58º Salone Nautico di Genova in una veste rinnovata sotto la guida del Team K38 Rescue Water Squad.

Si tratta di un’evoluzione del tradizionale programma andato “in scena” nelle precedenti tre edizioni del Salone Nautico di Genova con un occhio alla realtà e uno al alle innovazioni nell’ambito del soccorso in acqua. Un format incalzante dove sono state introdotte per la prima volta realistiche comunicazioni tra la Centrale Operativa della Guardia Costiera e il comandante, a cui hanno prestato le voci due doppiatori d’eccezione: Roger Mantovani e Giacomo Zito.

Il pubblico avrà la possibilità di vivere l’emergenza in prima persona partecipando attivamente all’abbandono nave, gettandosi in acqua col giubbotto di salvataggio, salire a bordo della zattera o essere tratto in salvo dagli operatori di Soccorso con Aquabike di K38 Italia: per partecipare come “naufrago” basta registrarsi su www.k38italia.it/sicuroinmare lasciando i propri recapiti. Tutti gli iscritti potranno usufruire di coupon sconto sui prodotti e servizi dei partner di sicuro inMare e accedere a foto e contenuti esclusivi.

La formazione comincia dalla scuola

Divertirsi in sicurezza è un concetto che va radicato in giovane età e siamo convinti che sicuro inMare possa nascere solo dalla formazione dei “diportisti di domani”. Anche quest’anno diamo l’opportunità alle scuole medie ed elementari in visita al Salone di partecipare ai corsi di formazione per scoprire le regole d’oro per una navigazione sicura a bordo di un’imbarcazione e di conoscere il mondo dei bravissimi cani-bagnino. Vuoi far partecipare la tua scuola? Basta scrivere all’indirizzo email: progettoscuole@370gradi.com per ricevere tutte le informazioni!

Il drone bagnino anfibio sbarca al salone nautico

Quattro rotori anfibi da 620kv e un corpo galleggiante in ABS da 3 millimetri con un cuore di acciaio inossidabile che consente di atterrare in mezzo alle onde, galleggiare a lungo e ripartire facendosi beffe della salsedine. Appositamente progettato per affiancare i Lifeguard, Splash Drone è nato dal crowdfunding KickStarter e può operare in tutte le condizioni meteorologiche sganciando un galleggiante del peso di un kg. in attesa che il bagnino arrivi per effettuare il recupero in sicurezza o che i mezzi di soccorso si facciano strada tra le onde.

La App intelligente che chiama i soccorsi in caso di uomo a mare

La situazione MOB (Man OverBoard, in italiano uomo a mare) è un’eventualità temuta da ogni navigatore. SeaTag va in soccorso della maggior parte dell’utenza: i diportisti costieri. Sea Tag si porta al polso e in caso di caduta in acqua invia tramite lo smartphone di bordo dapprima un allarme generale sull’imbarcazione e in seguito un messaggio di emergenza a terra per allertare i soccorsi trasmettendo la posizione dell’evento.

Esercitazioni in mare e lezioni teoriche

Sono in programma ogni giorno alle 11.00 e alle 14:30 presso il Villaggio Sea Experience (giovedì 20 si terrà un’unica dimostrazione alle 14.30). A seguire ci sarà la formazione teorica presso lo stand sicuro inMare.

L’obiettivo è, come sempre, quello di sensibilizzare l’utenza nautica sugli importanti temi della formazione e della sicurezza in mare. Sicuro inMare esporrà al pubblico del Salone, grazie a coinvolgenti esercitazioni in acqua e lezioni teoriche, i principali strumenti per vivere il mare in modo sicuro come ricordano gli hashtag scelti per l’evento: #sicuroinMare, #divertirsiinsicurezza e #watersafetyisnotagame.

Le dimostrazioni vedranno l’intervento di esperti del mondo della nautica e della sicurezza in mare coordinato dalla scuola di soccorso K38 Italia. Verranno simulate le procedure di abbandono nave, le richieste di soccorso alla Guardia Costiera tramite VHF canale 16 e cellulare al 1530,  l’utilizzo dei giubbotti di salvataggio Veleria San Giorgio, dei fuochi di segnalazione, il trasferimento dei naufraghi equipaggiati con Kingii, il più piccolo dispositivo di galleggiamento al mondo nella nuova versione con fascia da braccio progettata e prodotta in Italia, sulle zattere di salvataggio fornite da MED Spa (azienda leader nella fornitura di prodotti per la sicurezza in mare) oltre all’impiego di nuove tecnologie come il segnalatore Uomo a Mare SeaTag e il drone anfibio manovrato dai tecnici di SwellPro Italia. Il tutto con la collaborazione dei cani-bagnini delle associazioni S.I.C.S. e S.O.G.IT, dei sub PADI e delle Aquabike da Soccorso di K38 Italia studiate appositamente per l’assistenza nautica. La formazione teorica sarà a carico di Marco Morana e dello staff della Scuola Nautica N.E.S.W., che spiegherà nel dettaglio tutti gli strumenti utilizzati durante le dimostrazioni.

 

Lascia un commento