Concluso a Punta Ala l’83° Campionato Italiano Dinghy 12’, vince Enrico Negri

 
Enrico Negri con il suo Lillia verde squillante A me mi piace è il Campione Italiano 2018 della Classe Dinghy 12’. Il timoniere dell’Associazione Velica Alto Verbano ha vinto con autorevolezza il Campionato organizzato dallo Yacht Club Punta Ala, conquistando tre delle cinque prove disputate e rinunciando a correre l’ultima quando il Campionato era ormai matematicamente suo. Con questo titolo, che segue quello conquistato lo scorso anno a Gaeta e quello del 2009 a Mondello, “il Negus” sale a quota tre titoli in questa Classe centenaria e grazie ai risultati ottenuti nelle altre quattro nazionali della Classe, si aggiudica per il 2018 anche la Coppa Italia.

A seguire, l’avversario degli ultimi anni, il due volte Campione Italiano Vittorio d’Albertas con il Nauticalodi Lazy Behemot del Circolo Velico Santa Margherita Ligure, il Campione Italiano 2015 Vittorio Macchiarella, con il nuovissimo Lillia Bolle Rosse, Dani Colapietro, del Circolo Velico La Spezia con il Lillia Abracadabra II Volta, Campione Italiano nel 1997 e 1998, e Massimo Schiavon del Circolo Nautico Chioggia con Out of Blu, altro Lillia.

Il Campionato organizzato con l’usuale professionalità dallo Yacht Club Punta Ala si è disputato su sei prove corse con condizioni meteo diverse, che hanno favorito la battaglia, specie a ridosso del primo.

Sempre alta come numero e come livello la partecipazione al Campionato Italiano dei Dinghy 12’ che quest’anno ha registrato 78 timonieri al via, provenienti veramente da tutta Italia.

Il Campione Italiano nei Dinghy Classici, decimo in classifica generale, è Italo Bertacca, della Società Velica Viareggina, con Abbidubbi, il veloce Riva di Marco Giudici che ha portato alla vittoria nelle scorse stagioni anche altri timonieri. Primo nei Master (over 65) e settimo in classifica generale, Filippo Jannello, del Circolo Velico Santa Margherita Ligure, con il Sant’Orsola del 2000 Cicci, seguito da Vincenzo Penagini dello Yacht Club Italiano, nono in generale, col Bonaldo Plotzlich Barabba.

Jannello si è tolto la soddisfazione di uno dei primi di giornata lasciati “liberi” da Negri, così come hanno fatto Massimo Schiavon e Andrea Falciola del Circolo Velico Santa Margherita Ligure, armatore di  Superpippo, altro Sant’Orsola d’annata, sesto in generale e autore di spettacolari partenze mura a sinistra.

La vittoria nei Supermaster (over 75) è del napoletano Gaetano Allodi della Lega Navale. Quella nei The Legend (over 80) del romano Giorgio Sanzini del Circolo Velico Tiberino.

Un discorso a parte va fatto per la classifica al femminile dove la lotta è stata molto accesa e l’esito in forse fino agli ultimi bordi . Alla fine ha vinto Maria Elena Balestrieri con il Lillia Terra e Mare, che ha battuto per un punto il Segretario di Classe Francesca Lodigiani, vincitrice nel 2017 a Gaeta.

Con l’occasione del Campionato premiati anche i vincitori del Trofeo George Cockshott, l’unico circuito internazionale del Dinghy 12’, vinto nel 2016 da Enrico Negri e nel 2017 da Nicola Rainusso del Circolo Velico Santa Margherita Ligure, dopo essersi aggiudicato la Monaco Classic Week.

Con il Campionato Italiano si avvia a conclusione la stagione nazionale dei Dinghy 12’ che il prossimo week end scenderanno in acqua a San Vincenzo per l’ultima tappa del Trofeo Dinghy Classico, riservato alle barche con scafo e armo completamente in legno.

 

Lascia un commento