Sul Garda si aspetta la Centomiglia

 

La Centomiglia velica del lago di Garda scatterà sabato 8 settembre alle 8.30 dai porticcioli di Bogliaco e della Marina di Bogliaco, riva lombarda del Garda. Con le sue 68 edizioni è la regata italiana più longeva.

E’ gemellata con il circuito del territorio benacense multisport di “Sognando Olympia” e il “Garda Sailing Challenge” (Clubs di Portese-Limone e Gargnano).

L’anteprima 2018 sono state la tappa europea della Cetilar European Series dei catamarani M 32 e la 52° edizione del Trofeo Riccardo Gorla, vinto la scorsa settimana dal catamarano X 40 “Sicurplanet-Ac&e 1” di Pilati-Modena in assoluto, dal Clandesteam condotto da Luca Dubbini nei Monocarena, dall’Sb 20 Eavle di Luca Cattozzi nei Tempi compensati dell’Orc. Tra gli Orc Hight Tec affermazione per “Lb 10-Eclisse” dei Bovolato, nel Dolphin del “Twister” di Flavio Bocchio, nei Protagonist del “Nexis” di Luca Brighenti e negli Ufetti 22 dai giovanissimi Cestari-Carbonelli. L’Asso 99 classico monotipo lacustre ha visto primo sul traguardo “Idefix” di Marco Cavallini, nella complessiva dell’Orc + Hight Tec Lb-Eclisse 10, tra l’Orc tradizionale, sempre in tempo reale, del Black Arrow, One Off di Walter Caldonazzi, barca della serie Ice 33 di Umberto Felci. Questi i principali traguardi con il Cool Runnings, l’Etf danese di Torkil Juncker tra i multiscafi più piccoli.

La Centomiglia sta ravvivando in questa settimana la riviera gardesana. Dopo gli M 32 e il Trofeo Riccardo Gorla-50 Miglia, si correrà venerdì con una prova spettacolo ad inviti di fronte al vecchio lungolago di Gargnano, la scenografia delle prime edizioni della Regata. Sempre venerdì iniziativa benefica con il classico Spiedo Bresciano per una raccolta fondi in favore dell’Asilo Feltrinelli di Gargnano.
La Cento vedrà la partenza e l’arrivo nel week end dell’8-9 settembre. La settimana successiva si correrà il Campionato Italiano Ufo 22, una delle classi più agguerrite del panorama nazionale, ancora nell’ultimo week end di settembre sarà la volta della 12° ChildrenWindCup, regata con i piccoli dell’Ospedale dei Bambini di Brescia, una vera festa corale con Volontari, Famiglie, Medici, Campioni della vela e di altri sport. Un’attenzione per i Sociale che vede coinvolto il Circolo Vela Gargnano, il Club organizzatore di Centomiglia, in altre importanti attività legate al territorio di tutta l’area del Garda e delle sue province. Iniziative che vedono coinvolte la Fondazione Internazionale Terzo Pilastro, Fondazione Asm, Yacht Club Cortina, Ori Martin Brescia. Tra le manifestazioni gemellate con la Cento 2018 ci sarà lo Shooting World Parasport Championships di Lonato, il Campionato Mondiale Paralimpico di Tiro al piattello del mese di ottobre. La Federazione del Tiro al piattello ha come vice presidente Manuela Croce Bonomi, figlia e sorella di Beppe e Carlo Croce, i due italiani che sono stati Presidenti della Federvela Mondiale, nonchè vincitori della Centomiglia del 1964 con una barca che portava proprio il nome di Manuela.
Tra le novità c’è il nuovo circuito “Garda Sailing Challenge”. E’ la gran combinata per le flotte Orc e del monotipo più numeroso che metterà insieme i singoli risultati della Trans Benaco 2018 e delle due classiche Gorla e Centomiglia. Dopo due prove in testa ai tre gruppi ci sono il Dolphin Twister-Sterilgarda di Flavio Bocchio della Fraglia Desenzano (Monotipi), Lb 10-Eclisse di Bovolato del Circolo Vela Gargnano nel tempo reale, Eavle, Sb 20 del velaio Luca Cattozzi di Bardolino in tempo compensato.

La 68° Centomiglia partirà l8 settembre alle 8 (e mezza) del mattino da Bogliaco di Gargnano, percorso a Nord con boe a Malcesine (Grazie a Funivia Malcesine Monte Baldo), a Limone-Capo Reamol (Grazie a Limone Sailing Club), sotto la nuova passerella della pista ciclabile, poi il ritorno a Castelletto di Brenzone (Grazie a Circolo Nautico di Brenzone), Gargnano (Bogliaco), Desenzano (Grazie a Fraglia Vela Desenzano e Club dei Diavoli Rossi), infine il volatone finale nuovamente verso Gargnano.

 

Lascia un commento