Campionati Italiani Giovanili in singolo, una sola prova per gli O’Pen Bic nel primo giorno

 

Il vento si è fatto desiderare in questa prima giornata dei Campionati Italiani Giovanili in singolo a Viareggio; la lunga attesa a terra si è poi protratta in acqua, con la  speranza di essere tutti pronti all’eventuale arrivo delle condizioni giuste.

Ma il desiderio di partire di quasi 600 velisti delle classi Optimist, Laser Radial M, Laser 4.7, Laser Radial F, Techno 293 OD, RS:X Youth e Kiteboarding non si è avverato oggi, in compenso i 43 skipper di O’Pen Bic hanno disputato la loro prima prova, anche se con una filo di vento e il terrore fino alla fine di non riuscire a portarla a termine.

Vincitore della prova di oggi, e provvisorio leader della classifica O’Pen Bic, è Davide Mulas (LNI Sulcis), seguito da Pietro Cardelli (CN Rimini) e da Vittorio Podeschi (CN Rimini); la prima ragazza è Federica Benvenuti Gostoli (LNI Ancona), quinta in generale. L’O’Pen Bic è la deriva più leggera tra quelle in gara a Viareggio, per questo sono riusciti a regatare anche se c’erano solo 3-4 nodi di vento caldo e umido da sud. Per tutte le altre sette classi il primo avviso di regata dei Campionati Italiani Giovanili in singolo 2018 è rimandato a domani alle 13, nella speranza che il meteo sia più generoso di oggi.

Questa mattina invece, le cattive condizioni non hanno fermato i sei candidati agli esami per diventare Ufficiale di Regata, e nemmeno la Commissione composta da Adolfo Villani, Giovanni Magnano, Paolo Collina, Roberta Righetti e Giuliano Tosi. La stessa commissione, ha già esaminato altri cinque candidati durante le giornate della Coppa Primavela. Per un totale di 11 candidati a diventare UdR per il 2018: Maurio Buscemi, Emanuela Proietti, Angelo Trusiani, Adele Gagliardi, Vitonofrio Crismale, Francesco Collovà, Valentina Bravi, Giampaolo Tugnoli, Claudio Gianoli, Pietro Benamati e Elena Ferro. Nei tre giorni di corso e prove pratiche si toccano i diversi aspetti della regata, dai problemi da affrontare preventivamente fino alle procedure per proteste e udienze, passando per la gestione delle classi giovanili, delle Medal Race e delle regate in batteria.

 

Lascia un commento