“Un mare di Energia”: scatta il countdown per il concorso fotografico dedicato all’Alto Adriatico

Le dune sabbiose, la vegetazione rigogliosa e il mare blu: la grande bellezza del Mare Adriatico continua ad affascinare anche gli sguardi più attenti.

Mancano poche settimane alla chiusura del concorso fotografico “Un mare di Energia”, promosso e organizzatoda Adriatic LNG in collaborazione con l’Associazione culturale Athesis (Boara Pisani, Padova), la Confraternita del Fotofilò (Stanghella, Padova) e il Circolo Fotografico L’Obiettivo (Dolo, Venezia), con il patrocinio della Federazione Italiana Associazioni Fotografiche (FIAF).

Per iscriversi e presentare le proprie opere, professionisti e appassionati hanno tempo fino al 20 agosto, tramite il portale http://athesis77.it/adriatic.

Oltre al tema libero, i temi che Adriatic LNG invita ad esplorare sono due: il primo, intitolato “Luomo e il mare”, si concentra sulle differenti sfaccettature che da sempre caratterizzano il rapporto tra l’essere umano e il mare (dal ruolo del mare quale fonte di vita, alle sfide sportive, dal turismo alle esplorazioni). Il secondo “Paesaggi marini” è dedicato agli aspetti naturali che contraddistinguono l’Alto Adriatico e i suoi molteplici paesaggi, popolati da una ricca vegetazione e da una straordinaria varietà di specie animali.

Con questa iniziativa Adriatic LNG desidera rendere omaggio all’Alto Adriatico, dove ha sede il terminale di rigassificazione. In quest’area, dal 2008 a oggi, la Società ha costruito con il territorio relazioni importanti di crescita, sostegno e sviluppo: da qui nasce la precisa volontà di affidare alla comunità locale un inedito racconto di questo straordinario tratto di mare, dove l’energia del mondo naturale si combina con l’intraprendenza dell’uomo.

Gli scatti saranno valutati da giurie di esperti. La partecipazione ai due temi dedicati al Mare Adriatico è gratuita, mentre il tema libero è soggetto a quota di iscrizione. La premiazione dei vincitori avrà luogo a fine settembre presso la prestigiosa sede di Villa Pisani Bolognesi Scalabrin, situata a Vescovana (Padova). In palio un montepremi complessivo di 3.000 euro.

Lascia un commento