Presentata la nuova formula della Coppa Italia di vela d’altura

Si è tenuta ieri a Roma presso la suggestiva sede sul Tevere di MareVivo la conferenza stampa di presentazione della trentaquattresima edizione della Coppa Italia di Vela d’Altura, in programma a Riva di Traiano dal 13 al 15 luglio. La regata nazionale, prova valida per il Trofeo Armatore dell’anno 2018, è organizzata dall’Unione Vela d’Altura e dal Circolo Nautico Riva di Traiano. Alla conferenza erano presenti il Presidente dell’UVAI Fabrizio Gagliardi, il Direttore Generale di ENWAY Alessandro Runci, il Presidente del CNRT Alessandro Farassino, il segretario dell’Associazione degli armatori e membro del Cdr Francesco Sette, il Presidente della IV zona FIV e presidente del CdP Giuseppe d’Amico, oltre a numerosi armatori e Presidenti di Circolo.

Oltre alla classica Coppa Italia, istituita dall’Associazione di Classe nel 1984, che assegna l’ambito trofeo all’imbarcazione che totalizza il migliore punteggio nella combinazione delle classifiche ORC e IRC, da questa edizione verrà assegnata anche la prima Coppa Italia per Club – Trofeo ENWAY, al Circolo che otterrà il miglior punteggio nella speciale classifica data dalla somma dei migliori piazzamenti di due barche, una in gruppo A ed una in gruppo B, che corrono sotto lo stesso guidone. Il sodalizio vincitore acquisirà il diritto ad organizzare l’edizione successiva della Coppa Italia presso la propria base nautica, o presso altra location prescelta, purché queste rispettino i vincoli logistici stabiliti dall’Associazione di Classe per l’organizzazione di eventi di tale tipologia.

Ad oggi sono oltre 30 le imbarcazioni iscritte e stanno formando una flotta di alto valore tecnico. Le barche provengono da tutto il Tirreno, chiaramente molte dal litorale laziale, ma ci sono adesioni da armatori della Liguria, della Toscana, del golfo di Napoli, delle regioni del basso Tirreno e dell’Adriatico.

La nuova formula per Club trova grande consenso e molti prestigiosi Circoli hanno aderito mettendo in campo i loro migliori elementi, proponendosi con squadre agguerrite che si batteranno fino all’ultimo bordo per conquistare questo nuovo ambito trofeo.

Fabrizio Gagliardi, Presidente dell’UVAI: “La nuova formula, che vede la nascita della Coppa Italia per Club, sta definendo un nuovo modo di interpretare l’evento. Ci vorrà del tempo per aggiustare il tiro da parte dell’organizzazione, ma sono sicuro che la fattiva collaborazione con i circoli che prenderanno parte a questa prima edizione ci darà modo di determinare delle solide linee guida che ci aiuteranno a crescere. Guadagnare sul campo la “candidatura” all’organizzazione dell’evento è una grande novità, che sarà da stimolo per ritrovare uno spirito di club che negli ultimi anni si è un po’ perduto. L’interesse suscitato è molto e vedere che le più importanti realtà dell’altura nazionale si stanno attivando per essere presenti e competitive ci lascia ben sperare“.

Lascia un commento