Giochi del Mediterraneo 2018: Ieri sera la Cerimonia di Apertura e oggi le prime regate

 

Con la tradizionale Cerimonia di Apertura ufficiale al Nou Estadi di ieri sera, è iniziata ufficialmente la XVIII edizione dei Giochi del Mediterraneo, che si tiene a Tarragona, in Spagna, da venerdì 22 giugno fino a domenica 1 luglio, con un numero record di atleti iscritti, ben 3622.

I Giochi del Mediterraneo sono una manifestazione sportiva multidisciplinare, simili ai Giochi Olimpici, che si disputa ogni 4 anni dal 1951 tra i Paesi che si affacciano sul Mediterraneo. L’Italia è in testa al medagliere cumulativo di tutte le edizioni fino al 2013 ed è protagonista assoluta dei Giochi del Mediterraneo da Almeria 2005, vincendo per tre edizioni il medagliere. La delegazione azzurra è la più rappresentata in Spagna con 419 atleti in gara, seguita dalla spagnola con 396 e da quella turca con 365.

Nelle ultime edizioni è stato esteso l’ingresso anche a Nazioni dell’area geografica anche se non propriamente toccate dal Mare Nostrum, come la Repubblica di San Marino e il Principato di Andorra. Per la prima volta a Tarragona ci saranno anche Kosovo e Portogallo per un totale di 26 Paesi che si sfideranno in 30 discipline sportive.  

Tra gli sport in gara non poteva mancare la vela, che avrà come sede il Club Nautico de Salou, sulla Costa Dorada, con ottime condizioni di termica pomeridiana. Le classi in gara sono il Laser Standard per gli uomini e il Laser Radial per le ragazze, e le tavole a vela RS:X per ragazzi e ragazze. Le regate partono oggi, sabato 23 giugno alle 14 e continueranno fino alle Medal Race di venerdì 29 giugno per i migliori dieci classificati di ogni classe.

La classe più numerosa è quella del Laser Standard con 20 iscritti da 13 Nazioni. L’Italia ha qui due rappresentanti, Giovanni Coccoluto (SV Guardia di Finanza) e Marco Gallo (SV Guardia di Finanza), entrambi alla loro seconda partecipazione ai Giochi del Mediterraneo. Coccoluto è del ’93 ed ha già nel suo palmares la partecipazione a 5 Mondiali Assoluti di classe e 6 Campionati Europei, Gallo è dell’85 con 10 Mondiali e 11 Europei disputati e ben 2 titoli italiani assoluti conquistati.

 Nei Laser Radial ci saranno 15 scafi sulla linea di partenza con 12 bandiere sulle rande. Le italiane in gara sono due anche qui e sono Silvia Zennaro (SV Guardia di Finanza) nata a Chioggia nel 1980, con una partecipazione olimpica ai Giochi di Rio nel 2016, due titoli italiani Assoluti, 6 partecipazioni ai Mondiali e 7 agli Europei di classe; e Joyce Floridia (SV Guardia di Finanza) nata a Rovereto nel 1994 vincitrice di ben 3 titoli italiani con 6 partecipazioni ai Mondiali ed Europei di Laser Radial.

 Negli RS:X maschili ci sono 13 iscritti in rappresentanza di 8 Nazioni. Per l’Italia sono schierati Mattia Camboni (GS Fiamme Azzurre), civitavecchiese del ’96 con una partecipazione olimpica a Rio nel 2016 – dove ha conquistato a soli 20 anni un buon decimo posto – che ha in curriculum ben 4 titoli italiani, e svariate partecipazioni a Mondiali ed Europei di classe; ed il giovanissimo Matteo Evangelisti (LNI Civitavecchia) qui come esordiente del gruppo con una sola partecipazioni ai Campionati del Mondo e Europei di categoria.

 Negli RS:X femminili 12 tavole a vela in partenza da 8 Nazioni. Le italiane in gara sono Flavia Tartaglini (SV Guardia di Finanza), romana classe ’85 è da anni tra le migliori atlete di classe con una partecipazione olimpica a Rio 2016 – dove ha chiuso sesta a due punti dal podio – ha ben 19 Mondiali Assoluti di classe sulle spalle e 10 Campionati Europei, con un titolo italiano conquistato; e Veronica Fanciulli (CS Aeronautica Militare) anche lei di Civitavecchia, è nata nel 1994, ha già un titolo italiano nel curriculum e la partecipazione a 4 Mondiali e 5 Campionati Europei.

 La Federazione Italiana Vela è presente a Salou con il Presidente Francesco Ettorre, il Direttore Tecnico Michele Marchesini, e i coach di ogni classe in gara, Alp Alpagut per i Laser Standard, Egon Vigna per i Laser Radial, Riccardo Belli Dell’Isca per gli RS:X maschili e Adriano Stella per le ragazze dell’RS:X.

 “È un grande piacere ed onore essere qui a Tarragona con i nostri atleti – commenta dalla Spagna Francesco Ettorre, Presidente FIV – è una grande occasione di incontro e confronto tra Nazioni, un evento che arriva in un anno molto intenso, che affronteremo come ogni altro con il massimo impegno, ma che non ci distrarrà dalla preparazione e dagli impegni Olimpici che sono sempre la nostra priorità.”

 

Lascia un commento