Bertarelli, addio all’America’s Cup

 

Nel corso di una recente intervista rilasciata al quotidiano La Stampa Ernesto Bertarelli si è di fatto chiamato fuori dalla XXXVI America’s Cup che si disputerà nell’estate del 2021 in Nuova Zelanda.

Sono catamarani travestiti da monoscafi. Saranno barche più lente di quelle che avremmo potuto avere mantenendo e sviluppando i catamarani che avevamo visto nell’ultima edizione di Bermuda , probabilmente meno governabili e sicure, perchè hanno tolto il secondo timone. Questo veramente non lo capisco: perché cambiare barca ad ogni edizione della Coppa? Oltretutto, i “monomarani” saranno anche più costosi”

Il patron di Alinghi, vincitore di ben due edizioni della Coppa continua:“Se non avessero cambiato la barca per la prossima Coppa, Alinghi ci sarebbe stata. La Svizzera ora per altro ha anche i velisti per poterla fare senza problemi di regole di nazionalità. Cambiando barca hanno perso almeno due team, uno è Alinghi (l’altro, gli svedesi di Artemis, nda). Ne avrebbero avuti sei fin dall’inizio. E sarebbe stato facile salire a otto. Speravo in una scintilla di ravvedimento, ma niente, sono andati avanti per la loro strada”.

 

Lascia un commento