Europeo Sportboat, oggi altre tre prove e la classifica prende forma

 

L’ORC Sportboat European Championship 2018 entra nel vivo al termine della seconda delle quattro giornata di regate, con la disputa delle prime prove tecniche a bastone di quest’oggi.

La classifica sembra offrire già i primi verdetti, con il gruppo di pretendenti al titolo che va ad assottigliarsi sempre più e con i colori azzurri in gran spolvero.
Chardonnay, il Delta 84 di Ezio Guarnieri (ieri secondo nella coastal race) si porta al comando della classifica generale grazie a parziali impressionanti (2,3,2 quest’oggi) che permettono all’equipaggio del Diporto Nautico Sistiana di precedere, per ora di una sola lunghezza, Mind the Gap, il Fat 26 armato da Edoardo Marangoni e Nicolò Cavallarin che, con parziali ancora migliori di Chardonnay (1,2,1), recupera prepotentemente risalendo dal sesto posto di ieri.

Il leader fino a stamane, il Melges 24 Destriero di Davide Rapotez, scivola per ora in terza posizione (4,1,6 i parziali di giornata) ma il trio di testa è tutto racchiuso in soli tre punti.

A otto punti dal terzo gradino del podio virtuale l’olandese Khulul, l’Esse 850 di Watger Agnes, che precede un altro team italiano (sempre protagonista nel Golfo di Trieste) l’Ufo One Design Cattivik di Gianni De Visentini.

Chardonnay, oltre alla leadership generale, guida anche la Division B, mentre Destriero comanda nella Division A.

L’ORC Sportboat European Championship 2018 prosegue domani con altre prove a bastone sul campo di regata dello Yacht Club Portopiccolo, organizzatore dell’evento in collaborazione con il Diporto Nautico Sistiana.

 

Lascia un commento