Al via il 2° Campionato Italiano Micro Class, valido anche per l’Euro Micro

Micro vela, super divertimento: i piccoli scafi da 18 piedi si mettono in vetrina a Venezia, da sempre loro base d’adozione, dando vita al secondo Campionato Italiano MicroClass, in programma per il weekend 18-20 maggio a Punta San Giuliano.

Sono circa una ventina le barche previste sulla linea di partenza della regata, organizzata dal Circolo della Vela Mestre. Al via ci saranno equipaggi provenienti da quattro Zone, tutti i top team, compreso il micro della squadra nazionale sponsorizzato da Belimo, i micro di Venezia al completo, un team femminile proveniente da Milano e Brindisi e tanti armatori che hanno interpretato la formula “diciotto (piedi) è bello”. Presente anche, direttamente dalla Germania, il capo-stazzatore internazionale e capo del comitato tecnico che redige il Regolamento di Classe, Manfred Bauendahl: il Campionato, infatti, vale anche come seconda tappa dell’Euro Micro, il circuito europeo di classe, e ha come sponsor Starlogic, Belimo, Kevlove e Maredicarta.

La kermesse sarà all’insegna di due parole chiave: agonismo e fair play, nello stile più puro di questa vivace classe storica, nata in Francia ormai quarant’anni fa. Sarà anche l’occasione per far crescere, all’interno della Classe stessa, un filone di nautica entry-level e di appassionati; ancor più in tempi, come questi, in cui va di moda il day-sailing.

Forte di un solido regolamento di classe impostato su una box-rule rimasta pressoché invariata da quando è nata, la Micro Class èdestinata a durare negli anni, ben oltre la vita media di un monotipo, accogliendo in sé sia modelli di varo recentissimo – come i veloci polacchi, prototipi a spigolo in carbonio stampati in infusione sottovuoto – sia esemplari storici, accuditi con grande cura dai loro armatori. Si tratta di barche sulle quali si sono cimentati i migliori progettisti italiani, da Maletto ad Abrami, Lodigiani, Cantini; e sulle quali hanno esordito leggende come Tiziano Nava e Giorgio Zuccoli.

Gli equipaggi si ritroveranno alla sede del Circolo della Vela Mestre già a partire dal venerdì, per l’accoglienza e le verifiche di stazza. Sabato 19 al via le regate, che proseguiranno anche la domenica 20 e termineranno con il momento dedicato alle premiazioni. Il tutto nell’atmosfera già carica di emozioni della 44^ Vogalonga, manifestazione del remo di “garbata protesta” contro il moto ondoso e l’inquinamento in laguna, che vede oltre 2mila barche al via provenienti da tutto il mondo.

Che il Campionato abbia dunque inizio, a dimostrare che queste piccole barche diffusissime sul territorio italiano (Corsaire, Micro Challenger, Stag 18, Micropomo, Scherzo, MicroSmile, MicroSail, Neptune, ecc.) hanno molto da dire non soltanto in termini diportistici, ma anche in campo agonistico.

Lascia un commento