Presentata a Venezia la XXXV edizione della Transadriatica

Appuntamento immancabile nel calendario delle regate: torna anche quest’anno la Transadriatica, la veleggiata in notturna in due tappe tra Venezia e Cittanova d’Istria organizzata dal Diporto Velico Veneziano. Si parte il 31 maggio alle 20.30 per la prima tappa verso Cittanova. Il ritorno è il 2 giugno con partenza alle 20.30 da Cittanova e arrivo a Venezia. La manifestazione è stata presentata stamattina a Ca’ Farsetti. Erano presenti il presidente del Diporto Velico Veneziano Luigi Zennaro, il vicepresidente Adone Brunello, il direttore all’Altura Giovanni Tedesco e il consiglio direttivo del circolo. Per l’amministrazione comunale è intervenuta la presidente del Consiglio comunale Ermelinda Damiano. Per l’amministrazione di Cittanova il sindaco Anteo Milos, il direttore dell’Autorità portuale Sergio Stojnic e la direttrice per il Turismo Vesna Ferenac.

Il ritrovo per i regatanti il 31 maggio è sulla banchina Novissima dell’Arsenale per il briefing cui seguirà un buffet con prodotti tipici locali istriani. Poi a randa issata e a motore le imbarcazioni escono dalla darsena per una notte di regata in mezzo all’Adriatico. Il segnale di avviso alla partenza sarà alle 20.30 a sud della diga di San Nicolò. Il via è dopo 10 minuti. Le imbarcazioni dovranno lasciare alla sinistra un punto nave al largo di Bibione Pineta: l’esatta posizione del punto sarà comunicata al briefing. Se il meteo lo permetterà sarà presente un’imbarcazione del circolo cui si dovrà comunicare il proprio numero identificativo pena l’esclusione dalla classifica. L’arrivo è tra la diga foranea di Cittanova e una boa arancio.

I regatanti saranno ospitati nel Marina di Cittanova, nel nuovo Mandraccio e in diga e saranno tre giorni di festa tra cene ed eventi collaterali tra cui la sagra paesana della capasanta e degustazioni di prodotti tipici locali.

Si riprende il largo il 2 giugno con segnale di avviso alla partenza alle 20.30. Dopo il via tra la diga foranea e una boa arancio, i regatanti si dirigeranno verso Bibione Pineta dove lasceranno alla dritta il punto nave indicato. Infine prue verso Venezia per l’arrivo tra le bocche di porto del Lido.

La classifica verrà stilata con il sistema dei compensi Rating Fiv: gli arrivi non saranno in tempo reale ma saranno calcolati applicando una formula che tenga conto delle caratteristiche delle imbarcazioni come età e dimensioni. In questo modo le imbarcazioni più vecchie avranno qualche chance in più di piazzarsi nelle posizioni più alte della classifica. I partecipanti saranno divisi in sei categorie in base al Rating Fiv. Saranno premiati per ogni tappa i primi tre classificati per ogni gruppo. La premiazione dell’andata si terrà durante la sera del 1 giugno a Cittanova, per la premiazione finale con il punteggio di entrambe le tappe l’appuntamento è la sera dell’8 settembre al Diporto Velico.

La prima barca iscritta a un circolo della laguna veneta a tagliare in tempo reale la linea d’arrivo a Cittanova in tre edizioni consecutive della veleggiata si aggiudicherà il Trofeo Transadriatica Marco Boem. 

“Ringrazio il Comune di Venezia che ci ha dato il patrocinio e Vela spa per averci messo a disposizione gli spazi in Arsenale per la prepartenza – è intervenuto il presidente del Diporto Velico Veneziano Zennaro – la novità di questa edizione della Transadriatica è che non si correrà più in tempo reale ma applicando la nuova normativa del rating Fiv, un sistema di calcolo dei compensi che permetterà di ottenere una classifica più equa anche per le imbarcazioni più datate. Già alla partenza ogni skipper saprà quanti secondi di abbuono ha rispetto al suo diretto avversario, cosa che rende la competizione ancora più emozionante”.

“Ringrazio il Diporto Velico Veneziano che ogni anno organizza questa manifestazione con grande dedizione e che quest’anno ha raggiunto il traguardo della 35° edizione– ha detto la presidente Damiano – è un intreccio straordinario di storia e tradizione che rinsalda un rapporto storico riunendo Venezia e Cittanova”

La Transadriatica ha il patrocinio del Comune di Venezia ed è inserita nel calendario delle Città in festa.

“L’importanza della manifestazione sta nel connubio tra tradizione ed enogastronomia – ha commentato il sindaco di Cittanova Milos – siamo orgogliosi della fiducia che ci è stata data per ospitare questa regata”.

“Per me è sempre una festa la Transadriatica, auguro ai regatanti buon vento e sono pronto ad accogliervi” sono le parole del presidente dell’Autorità Portuale di Cittanova Stojnic.

Per la direttrice per il Turismo Ferenac “Con questa regata ci sentiamo più vicini a Venezia come in passato quando Venezia e l’Istria erano un unico territorio. Ad attendere i regatanti ci sarà la festa per la sagra della capasanta con una tavolata di un centinaio di metri imbandita nel cuore del porto vecchio. Ci saranno produttori di vini e prodotti locali ad offrire assaggi”.

Lascia un commento