Malore durante un’immersione, muore un sub al largo di Chioggia

Durante un’attività di immersione ricreativa, da parte di un gruppo subacquei, a 6,5 miglia a sud est dal porto di Chioggia, uno degli 11 partecipanti, un uomo ultracinquantenne residente a Piove di Sacco (PD),  durante l’immersione, ha perso coscienza; il suo compagno d’immersione accortosi dell’inconveniente ha prontamente portato in superficie l’infortunato attivando la catena di soccorso.

Allertata la Sala Operativa dalla telefonata dei subacquei, la Capitaneria di Porto di Chioggia ha inviato sul posto la dipendente Motovedetta SAR CP 826 con a bordo il personale medico del SUEM 118, come previsto dal protocollo.    

Raggiunta l’imbarcazione, l’infortunato è stato trasbordato sulla motovedetta, dove il personale medico  ha continuato le operazioni di rianimazione già praticate da parte di un medico facente parte del gruppo di subacquei.

La Motovedetta CP 826 giunta a Chioggia presso Piazza Vigo, trasbordava a terra l’infortunato, sotto lo stretto controllo del personale 118, che lo ha condotto con l’ausilio dell’ambulanza presso l’Ospedale di Chioggia, dove successivamente ne veniva constatato il decesso.

La salma, su ordine del Magistrato di turno, resterà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, per eventuali futuri accertamenti più approfonditi.

Lascia un commento