Conclusa la seconda tappa del Trofeo Dinghy Classico 2018 a Venezia

 
Si è conclusa nel week end del 5-6 maggio la seconda tappa del Trofeo Nazionale Dinghy 12’ Classico, che si è disputata nello splendido scenario della laguna di Venezia, con campo di regata davanti all’isola di Poveglia, grazie all’organizzazione dell’Associazione Velica Lido del Presidente Franco Scalabrin.
Dopo quattro prove la vittoria, inaspettata, è andata a Remy Arnaud, ottimo timoniere master bretone alla sua prima uscita con Woody nel circuito italiano 2018. Il timoniere francese, nonostante le difficoltà del campo di gara, tutto da interpretare anche a causa della forte corrente, ha collezionato ben tre primi e un terzo posto.
Dietro di lui si è piazzato Stefano Puzzarinicon Maxima seguito dal toscano Italo Bertacca con Abbidubbi. Quarto e quinto due protagonisti della prima tappa di Le Grazie: Vincenzo Penagini con Spirit of Falena e Fabio Mangione col suo scafo Veteran Al.
Primo dei Supermaster è stato Roberto Armellin con Pippo, prima tra le donne l’olandese Patricia Surrendonk con Hydra, primo Vintage Alvise Dissera Bragadin con Gambadilegno.
Commozione al momento della consegna a Stefano Puzzarini del bellissimo trofeo in vetro di Murano fatto realizzare da Venini da Marino Barovier insieme al circolo organizzatore, in memoria del grande e amato dinghista  Ezio Donaggio di Chioggia.
Calato il sipario a Venezia, ora l’attenzione è tutta per il 22° Trofeo SIAD Bombola d’Oro, valevole come seconda prova di Coppa Italia, organizzato a partire da venerdì 18 maggio nel Golfo del Tigullio, dallo Yacht Club Italiano insieme al Circolo Velico Santa Margherita Ligure, con il supporto del Circolo Nautico Rapallo.
 

Lascia un commento