Giorgia Speciale e Niccolò Renna Compioni Europei Techno 293 Plus

A Palermo è andato in scena il Campionato Europeo Techno 293 Plus. Nel golfo di Mondello Nicolò Renna (Circolo Surf Torbole) qualifica un posto agli YOG anche per i ragazzi del Techno, che le ragazze avevano già ottenuto, grazie al titolo Mondiale vinto da Giorgia Speciale (SEF Stamura) in Francia a luglio scorso. La Speciale vince anche il titolo Europeo a Palermo con un giorno di anticipo, confermando il suo indiscusso feeling con la tavola pre-olimpica.

Nei primi dieci anche il local Giorgio Stancampiano (CC Roggero Lauria), nono, che in settimana ha anche ottenuta una vittoria di prova, ed Enrica Schirru (CV Windsurfing Club Cagliari) che chiude in settimana posizione overall tra le ragazze, ma quinta nella classifica europea, ed anche lei può dirsi fiera di due secondi posti ottenuti nelle singole prove.

“Il Campionato Europeo di Mondello era una regata molto importante in prospettiva ‘selezione’ ai Giochi Olimpici Giovanili – dice Alessandra Sensini, Direttore Tecnico Giovanile FIV e Vice Presidente CONI – avevamo già acquisito il diritto di partecipare con la tavola femminile, e quindi qui abbiamo potuto avere il confronto con le altre. Giorgia ha confermato il suo valore e Nicolò ha fatto un grande passo in avanti, anche se i margini di miglioramento sono ancora ampi. La programmazione che abbiamo fatto con tutto lo staff sta dando i suoi frutti, abbiamo lavorato su aspetti dove eravamo un pò deboli e i risultati si sono visti. Non ci fermeremo qui ma lavoreremo ulteriormente per migliorarci ancora. In prospettiva YOG siamo anche consapevoli che l’aver testato il campo di regata di Buenos Aires ci ha permesso di acquisire dati meteo che saranno utili anche per le altre classi.”

“Oltre che per il risultato assoluto all’Europeo si è confermata la qualità dei ragazzi in assoluto – dichiara il Presidente FIV Francesco Ettorre dalla premiazione palermitana – la riconferma di Giorgia e il risultato importante di Nicolò ci conferma che il lavoro che stiamo svolgendo a livello giovanile e in particolare sulle tavole sia di assoluto valore. Il successo nei Nacra 17 è incoraggiante visto che ci confrontavamo con tutti i migliori, ed è arrivato in una settimana che ci ha visto primeggiare con tutte le condizioni meteo, in generale la squadra nei Nacra è di altissimo livello. La Tartaglini, dopo Miami, si è ripetuta sul podio e ci conferma il livello di maturità e di consapevolezza ormai raggiunto da Flavia. Una crescita evidente nei Finn con Alessio Spadoni dove il lavoro svolto quest’inverno ha dato i suoi frutti. Nelle altre classi il confronto con i migliori ci è servito da stimolo e ci servirà per colmare il gap.”

Lascia un commento