Vento instabile e cielo coperto nella terza giornata del CICO Genovese

 

Genova si è svegliata sotto un cielo coperto e vento da sud est questa mattina per la terza giornata di regate del CICO 2018. Tutti presto sull’attenti al padiglione B di Jean Nouvel della Fiera di Genova, per le 9,30 erano in acqua atleti, comitati e posa-boe dello Yacht Club Italiano, e dei 14 Circoli liguri, pronti per la partenza delle 10. Partenze che sui campi più a ponente non hanno avuto luogo (Nacra 17, 49er, Finn), o, nel caso del campo dei 470, è avvenuta ma la prova è stata poi annullata per un salto di oltre 30° del vento. Più fortunate la classi sui campi di levante.

Gli RS:X hanno concluso ben due prove nella giornata di oggi, con vento tra i 6 – 8 nodi da sud-sud-est, la seconda tuttavia è stata annullata perché la bolina è durata più del tempo massimo previsto dal regolamento (10’). Matteo Evangelisti (LNI Civitavecchia) ha vinto la prova ed è secondo in generale, mantiene la testa della classifica Mattia Camboni (GS Fiamme Azzurre) che oggi registra un secondo posto; è terzo ad un giorno dalla fine Luca Di Tomassi (LNI Civitavecchia).

La flotta Laser, sia Standard che Radial, è quella che è rientrata più tardi di tutti, con però purtroppo solo una prova conclusa per i ragazzi dello Standard e nemmeno una per le ragazze. Giovanni Coccoluto (SV Guardia di Finanza) vince la regata e riconquista la leadership ai danni di Marco Gallo (SV Guardia di Finanza) che oggi registra – e scarta – un undicesimo posto che lo fa scendere in seconda posizione generale; mentre Marco Benini (CC Aniene) è terzo a nove punti da Gallo.

Ben due prove per la classe paralimpica dei 2.4mR, che anche loro hanno regatato con uno leggero scirocco. Continua la serie super positiva di Antonio Squizzato (SC Garda Salò), che scrive altri due primi posti sullo scoreboard. Elena Polo D’Ambrosio (LNI Milano) cede il secondo posto al compagno di Circolo Nicola Redavid (LNI Milano) i cui parziali di oggi sono 4 e 2.

Rientrati a terra anche i Laser si sono aperte le danze dell’Happy Hour con DJ Set, un bel modo per concludere la giornata meno produttiva del CICO 2018. Domani è infatti atteso ancora vento di Tramontata sui 10 nodi, per chiudere in bellezza il Campionato Italiano Classi Olimpiche a Genova.

“Delle belle condizioni il primo giorno – dichiara Alessandra Sensini, Direttore Tecnico Giovanile FIV e Vice Presidente CONI – e toste anche ieri: devo dire che Genova ci ha regalato proprio delle belle giornate, peccato solo per il freddo, ma del resto sta facendo freddo in tutta Europa..è un anno anomalo. La location e la struttura che abbiamo a disposizione sono qualcosa di bello e importante, credo che per il futuro ci possa essere uno sviluppo ed un utilizzo maggiore per queste aree della Fiera di Genova. Io credo che il CICO sia un appuntamento molto importante per tutta la vela olimpica italiana, perché i giovani che si affacciano alla vela olimpica hanno la possibilità di confrontarsi con chi è già ai vertici e che a livello internazionale ha già una posizione di rilievo. E’ un momento importante per noi, per fare un punto tecnico della situazione, ed è l’occasione giusta per vedere i ragazzi in acqua e magari scoprire nuovi equipaggi”.

 

Lascia un commento