Le novità sui regolamenti e certificati ORC per il 2018

L’ Offshore Racing Congress (ORC) annuncia con piacere che i  Regolamenti ORC 2018 e il Velocity Prediction Program (VPP) usato per produrre i certificati, e gli altri prodotti associati come le Speed Guides, i Target Speeds e gli altri prodotti messi a disposizione non solo dei Rating Officers ma di chiunque attraverso il portale online del Sailor Services. L’emissione dei certificati è già iniziata, anche se la validità dei certificati varia da una nazione all’altra.

Il nuovo VPP, a seguito dei miglioramenti nelle formule aero e idrodinamiche, basati su studi CFD fatti da Jason Ker e validati da altri tecnici dell’ International Technical Committee hanno causato un’accelerazione delle prestazioni di bolina, e in minor misura anche di poppa, di tutta la flotta. Questa accelerazione è dovuta principalmente al fatto che l’altezza effettiva dei piani velici è aumentata, un parametro che calcola la resistenza “indotta”, dovuta alla portanza. La minor resistenza comporta un’accelerazione della barca. Inoltre sono state fatte delle modifiche alla resistenza indotta delle appendici in acqua, con una diversa ripartizione fra chiglia e timone, e all’effetto dello spostamento trasversale – sottovento – dell’equipaggio in condizioni di vento leggero. La maggiore precisione del VPP, che si avvicina di più alle prestazioni effettivamente riscontrate in mare, si “paga” con un peggioramento del rating intorno allo  0.5%.

Nel Regolamento IMS (International Measurement System) sono stati introdotti alcuni chiarimenti sulle procedure di stazza intese a migliorarne l’accuratezza. L’uso di rinforzi in carbonio senza cambiare la categoria di materiale di costruzione sono state definite in maggiore dettaglio, ed altre hanno subito leggere modifiche per allinearsi con il nuovo testo delle Equipment Rules of Sailing (ERS) promulgate da World Sailing.

Nel “Green Book” sono state corrette alcune linee guida, ed aggiunte altre, mentre i limiti di CDL sono stati modificati per tener conto dei cambiamenti del VPP, come segue:

  • Class A: 16.5 ≥ CDL > 11.6
  • Class B: 11.6 ≥ CDL > 9.8
  • Class C: 9.8 ≥ CDL > 8.6

Sui nuovi certificati sia Club che International, oltre ai tradizionali pesi equipaggio massimo e di “default” apparirà anche un peso minimo, vincolante solo per i Campionati e dove venga invocato. Gli handicap che comparivano col nome di “Ocean for PCS” si chiameranno d’ora in poi “Coastal / Long Distance”, e la misura HHW comparre nella grafica del certificato, per indicare se il fiocco è allunato oppure no.

Il VPP 2018 funziona anche sul portale dell’ ORC Sailor Services, dove si possono far girare certificati di prova su qualsiasi barca delle 100mila presenti nel database. Per la modica cifra di circa €10 ciascuno, si possono fare prove a piacimento, prima per vedere come saranno i rating nel 2018, o per valutare l’effetto di cambiamenti del peso equipaggio, delle misure di vele e attrezzatura, ma anche cambiamenti di assetto, dislocamento e stabilità. Questo servizio web-based e self-service è unico nel mondo dei sistemi di handicap basati su una stazza, e dimostra la dedizione dell’ORC alla correttezza e trasparenza nella “scienza” dei rating.

Non è un caso che gli italiani, oltre che detenere stabilmente da anni il proimato fra le flotte ORC del mondo siano anche gli utenti più affezionati a questo servizio.

Una Quick Guide del servizio è a disposizione sulla homepage del sito ORC www.orc.orc, e a breve sarà disponibile anche in italiano.

I progettisti e chiunque sia interessato a fare i propri test con i propri dati possono comprare il programma ORC Designer VPP (DVP) dal sito ORC. Si rammenta che l’acquisto del programma non dà diritto ad avere accesso ai dati.

“La nostra squadra di tecnici ha lavorato senza sosta dopo la conclusione delle riunioni annuali di Novenbre in Messico per completare il lavoro di programmazione, il de-bugging e la riscrittura dei regolamenti secondo quanto approvato dal Congress,” ci ha detto Bruno Finzi, il Presidente dell’ORC. “Sono orgoglioso di essere riuscito grazie al lavoro collettivo dello staff a distribuire entro le scadenze prefissate i nuovi prodotti dell’ORC, sia per i nostri ambasciatori e promotori nelle nazioni in cui operiamo, i Rating Officers e poi i designer che numerosi come non mai hanno acquistato la versione del programma per designers, e per il grande pubblico degli utenti del Sailor Services.

“Siamo convinti che nella nuova versione 2018 il programma e i nuovi regolamenti miglioreranno ulteriormente la competitività, la correttezza e la trasparenza in tutta la comunità dei velisti appassionati a cui si rivolge l’ORC, che spaziano dagli Sportboat ai Superyacht.”

 

Lascia un commento