Italia Yachts presenta al boot di Düsseldorf il nuovo modello Italia 11.98

 

Italia Yachts ha presentato nelle scorse ore al boot di Düsseldorf il nuovo modello Italia 11.98, un progetto che vuole ispirare il più ambizioso dei velisti e allo stesso tempo gratificherà il suo armatore.

Il progetto di Italia 11.98 è volto a creare una barca realmente adattabile ai diversi impieghi, sia croceristico che sportivo. Il risultato è una barca che farà davvero sognare il regatante più ambizioso e potrà al contempo regalare lunghe e appaganti crociere al suo armatore. Divertente, altamente performante e facile da condurre, Italia 11.98 si presenta con un design essenziale e pulito, perfetto per l’utilizzo in regata, ma allo stesso tempo non sacrifica gli spazi e mantiene un’abitabilità interna e un allestimento assolutamente adeguata a lunghe crociere. Italia 11.98 reintroduce il concetto di una imbarcazione all-round, realmente capace di sostenere gli sforzi dei migliori sailing team, così come di assecondare le esigenze di comfort dell’utilizzo leisure.

Le linee di scafo, pinna e timone sono frutto di numerose esperienze nel campo dell’ottimizzazione di imbarcazioni da regata ma anche di sofisticati studi eseguiti in collaborazione con specialisti della fluidodinamica computazionale. Il disegno della coperta è il risultato di una ricerca in termini di ergonomia nei vari usi, design ed aerodinamica. Le disposizioni interne sono curate dal design team Italia Yachts coordinato dal progettista Matteo Polli, in collaborazione con KMD di Kristian Macchiut. Italia 11.98 viene proposta in un unico modello base, partendo dal quale è possibile scegliere tra due diversi pacchetti di allestimento, del tutto personalizzabili a seconda della finalità di utilizzo.

E’ inutile negarlo. Italia 11.98 è l’arma con la quale Italia Yachts vuole ripetere e se possibile migliorare i prestigiosi risultati agonistici ottenuti con Italia 9.98, plurivittoriosa in tutti i campi di regata del mondo e vincitrice di due Mondiali ORC nel 2015 e 2016. Ma vuole farlo partendo da un progetto completamente nuovo, che fa dell’adattabilità la sua cifra distintiva. Italia 11.98 è infatti una barca unica nel suo genere, pensata con un occhio di riguardo per regatare con i diversi regolamenti internazionali, in particolare ORC e IRC. Le possibilità di personalizzazione in ottica race sono molteplici, in modo da poter soddisfare sia i top team di professionisti che gli appassionati regatanti: ciascuno saprà approfittare nel modo migliore delle caratteristiche di base di Italia 11.98, perfezionandone gli accessori sulla base del livello di utilizzo previsto.

L’innovativo layout simmetrico permette una perfetta concentrazione dei pesi a centro barca.
In regolamento ORC, Italia 11.98 è ottimizzata per essere la barca più grande presente all’interno del gruppo C, in quest’ottica il dislocamento aumentato e molti degli accessori sono studiati per garantire un rapporto performance / ratio vincente. Nella configurazione top di gamma, la barca può essere equipaggiata con albero e boma in carbonio e pistone a prua oltre che con la barra in carbonio. Ma le attenzioni al mondo race non finiscono qui; Italia 11.98 offre delle soluzioni specificamente pensate per le regate offshore, anche in equipaggio ridotto, quale ad esempio un sistema di casse d’acqua variabili ad azionamento manuale ed una delfiniera integrata sul musone che consente di armare un Gennaker o un avvolgibile al posto dello Spinnaker su tangone, più adatto alle regate tra le boe. Il layout completamente simmetrico da poppa a prua, oltre ad essere strutturalmente ideale e a consentire una perfetta distribuzione dei pesi, risulta ideale per le regate offshore permettendo una ottimale disposizione delle cuccette.

Gli interni di Italia 11.98, studiati per essere funzionali sia in regata che in crociera, hanno un design moderno ed essenziale caratterizzato da superfici in gelcoat, mentre il pagliolato è realizzato in compensato marino finito in laminato antiskid.
Il layout interno consiste in 3 spaziose cabine, 2 bagni contrapposti, uno con wc e lavello e il secondo con box doccia e armadio cerate, e il quadrato centrale che incorpora dinette cucina e carteggio. Le tre cabine, una di prua e due simmetriche di poppa, hanno letti matrimoniali standard. Il quadrato offre due comode sedute che possono all’occorrenza diventare due letti singoli da 1,95 m, oltre ad un tavolo ad ali abbattibili in grado di accomodare fino a 6 persone e che offre anche un comodo appiglio in navigazione. La cucina ad “L” è composta da un lavello con miscelatore ripiegabile, una generosa cella frigo a pozzo da 150 l, una cucina basculante a 2 fuochi a gas, cassetti e altri vani. Nella versione Club è inoltre possibile sostituire il carteggio standard con uno di dimensioni più ridotte, ricavando così lo spazio per un comodo armadietto contenitivo ed eventualmente per un secondo frigorifero.Tutto l’interno è ideato per offrire svariati ed ampi spazi per lo stivaggio.

Alcune parti come armadi e stipetti sono realizzati in tessuto e sono smontabili per alleggerire il dislocamento in regata. Tutte le porte sono dotate di soglie e rifinite con cornici tecniche in alluminio per aumentare la resistenza all’uso sportivo.

 

Lascia un commento