Con il nuovo direttivo il Diporto Velico Veneziano guarda al 2018

 

Come Vela Veneta aveva già anticipato nelle scorse settimane Luigi Zennaro è il nuovo presidente del Diporto Velico Veneziano. Raccoglie il testimone da Michele Giorgiutti per i prossimi tre anni. I soci del Dvv hanno eletto vicepresidente Adone Brunello e segretario Giulio Cantagalli. Del consiglio direttivo fanno poi parte Enrico Catarra nelle vesti di tesoriere, Pier Luigi Perini come direttore del cantiere, Giovanni Tedesco direttore sportivo all’altura, Andrea Scutari direttore alla darsena e Michele Dolcetta direttore all’attività giovanile. Socio del Dvv dal 2001, Zennaro dopo la passione giovanile per la voga alla veneta si è avvicinato alla vela d’altura partecipando alle principali regate del medio e alto Adriatico. Ha ricoperto l’incarico di direttore di darsena dal 2013 al 2016.

«Il programma triennale del nuovo consiglio direttivo del Diporto Velico Veneziano basa la sua costruzione su due concetti: partecipazione e divertimento – spiega il neo presidente Zennaro – Riportare i soci a vivere gli spazi associativi, aumentare la partecipazione alla scuola vela e l’interesse alla vela e alla marineria, trasformare il concetto della vela quale passatempo esclusivo e di pochi». «Nel segno della continuità con i precedenti consigli, si porrà massima cura nell’organizzazione delle manifestazioni veliche che ormai possiamo definire classiche: Transadriatica, regata del Solstizio, regata dei Miti; con la speranza di poter essere promotori di nuovi eventi».

Per il Diporto Velico si conclude una stagione impegnativa per gli atleti della classe Optimist guidati dall’allenatrice Paola Fachin. Tra gli Juniores Lorenzo Simone ha conquistato il titolo di campione zonale mentre sul terzo gradino del podio è salito Sebastiano Majer. Tra i giovanissimi Elisabetta Tonitto ha conquistato il titolo di campionessa zonale femminile cadetti.

 

Lascia un commento