L’ORC Congress chiude un 2017 di successi e guarda al 2018 con ottimismo

Nell’ambito della Conferenza Annuale di World Sailing, l’Offshore Racing Congress , ha chiuso i 6 giorni di meeting dei suoi Comitati e del Congress conclusivo nei quali sono stati analizzati i successi del 2017 e la previsione per il 2018. Il Congress ha approvato i nuovi regolamenti e le iniziative per il nuovo anno, che aiuteranno l’ORC a perfezionare ulteriormente i suoi servizi di rating per i velisti d’altura, nei 45 paesi del mondo in cui l’ORC viene utilizzato.

Il numero totale di imbarcazioni a cui sono stati emessi certificati, considerando ORC Club, ORC International e ORC Superyacht, è aumentato nel 2017 a oltre 9000 nei primi 10 mesi dell’anno, un nuovo record per il sistema ORC, con il numero totale di certificati che superano ancora una volta la quota 10.000.

Ipaesi in cui l’ORC ha registrato il maggior incremento di certificati ORC Club sono risultati la Bulgaria, Hong Khong, Sudafrica, e St.Marteen, mentre per l’ORCi sono stati i Paesi Bassi, il Portogallo e gli Stati Uniti.

“Questi numeri confermano che continuiamo a riscuotere la fiducia di chi già utilizza i nostri sistemi e che risultiamo convincenti anche per chi li utilizza per la prima volta” dice Bruno Finzi, chairman dell’ORC. “La nostra capacità di attrarre nuove nazioni è basata sulla facilità di utilizzo, la flessibilità e l’imparzialità del nostro sistema che sono basilari per la creazione di nuove flotte”.

Dal punto di vista tecnico, l’ORC Velocity Prediction Program (VPP) il cuore ed il motore del sistema ORC, è stato aggiornato per il 2018 dal Comitato Tecnico Internazionale presieduto da Alessandro Nazareth. Grazie al lavoro di ricerca dei migliori yacht designer internazionali che ne fanno parte quali Jason Ker, che ha lavorato anche quest’anno con strumenti CFD sul modello aerodinamico ORC, il tutto accoppiato ad un’analisi dei dati sulle performance reali di sei tipi diversi di imbarcazioni. Le predizioni di velocità per il prossimo anno si sposteranno leggermente per tutte le flotte, per essere ancora più vicine alla realtà misurata nella prossima stagione.

Il sistema ORC Superyacht, sviluppato da un team dedicato interno all’ORC, ha supportato nove eventi nel 2017, continuando a migliorare e ad aggiornare il sistema per questa tipologia estremamente diversificata di yacht.

In merito agli altri aspetti tecnici delle misurazioni e dei punteggi, il 2018 vedrà un uso più efficace e razionale della scansione dello scafo 3 D per i file offset e lo sviluppo di un manuale per le misurazioni di stazza, al fine di garantire la coerenza dei sistemi di misurazione in tutto il mondo. Ciò anche a ragione del fatto che nei prossimi mesi molte nuove stazza con il sistema ORC verranno richieste in Gran Bretagna, Francia, Irlanda e Belgio, in previsione delle richieste di certificati ORC per il prossimo Offshore World Championship, che si svolgerà all’Aia nel luglio 2018.

Nei primi mesi del 2018 verrà inoltre introdotta una nuova guida per la gestione delle regate “Race Management Guidebook” per aiutare i Comitati di Regata alla scelta più opportuna fra le molte opzioni di punteggio e classifica che il sistema ORC offre e per la migliore gestione delle loro flotte. Anche l’ORC General Guidebook sarà aggiornata nel 2018, così come il sito web che vedrà la nascita anche di un nuovo “mobile friendly”.

Il sistema Sailor Service dell’ORC, portale online per i dati di stazza ed i certificati, funzione importantissima per la trasparenza del sistema ORC, nel 2017 ha registrato circa 600 utenti per i certificati di prova e quasi 500 richieste per i Target Speed e le Speed Guide. Il sistema verrà ampliato per espandere le sue funzionalità nella visualizzazione e nel confronto tra i vari certificati e le varie misure di stazza e per la creazione di test online.

Nel Comitato Offshore Classes and Events, è stata approvata l’assegnazione a Portopiccolo per l’ORC European Sportboat Championship 2018, che si svolgerà tra il 29 maggio e il 2 giugno. Sono state ricevute ed esaminate le offerte per l’organizzazione dei campionati Mondiali ed Europei, con l’approvazione del Congress per Oxelosund, in Svezia, come sede del campionato Europeo 2019. Sono state analizzate quattro candidature per il mondiale ORC 2019 che saranno ulteriormente sviluppate per la selezione finale entro la fine dell’anno.

Il New York Yacht Club ha inoltre presentato la sua candidatura per il Mondiale 2020, con ampio gradimento del Comitato e del Congress che lavoreranno per dare l’approvazione finale tra un anno.

Per rispondere ad una sempre crescente domanda da parte di una vasta gamma di utenti del sistema ORC, il team tecnico è stato ampliato e riorganizzato con Nicola Sironi, da 21 anni alla guida del Measurer Commettee, che ora passa alla gestione dei progetti speciali e di nuove tecnologie di misurazione e stazza che richiedono valutazione più complesse rispetto alla regola, e Zoran Grubisa che subentra nel ruolo di Chief Measurer. Alberto Pindozzi, stazzatore internazionale che vive a Trieste, entra a far parte del team ORC per essere di supporto nei diversi ruoli: dalle stazze alla gestione delle richieste di certificati.

“Questo è stato un altro grande anno per l’ORC” ha detto Finzi “dove abbiamo avuto una continua richiesta per tutti i nostri prodotti e servizi che l’ORC è stata in grado di accontentare grazie alle competenze ed alla professionalità delle sue risorse umane così come alla bontà dei propri servizi software. Continueremo ad offrire la nostra assistenza per cercare di accontentare e soddisfare le esigenze di ogni velista d’altura, sempre e in qualsiasi mare”.

Lascia un commento