Un corso di altura oceanica con Race and Cruise alle Canarie

Inizierà sabato 11 novembre a Lanzarote il nuovo corso di vela d’altura oceanica organizzato da Race and Cruise, società di charter e scuola nautica veneziana.

Si tratta di un corso pilota, dalla durata di una settimana, che verrà in seguito riproposto anche nei mesi di Gennaio, Febbraio e Marzo 2018. Questo corso navigazione è adatto a chi ha già esperienza d’altura e vuole soddisfare la voglia e la curiosità di scoprire e mettersi alla prova con nuovi ambienti marini e navigazioni più impegnative. Il corso altura oceanica offre una possibilità rara e lontana dall’offerta classica, e incontra la richiesta di chi vuole confrontarsi e capire di cosa si tratta quando si parla di Oceano.

Questo corso altura introduce l’allievo nella gestione delle tematiche principali per la navigazione oceanica, la sicurezza e il meteo. Il meteo avrà un ruolo predominante perché occupa la maggior parte del tempo del navigatore, si insegneranno come trovare e interpretare i file grib per il vento e analizzare le carte sinottiche di larga scala. Si affronteranno tutte le tematiche legate alla sicurezza in mare e si metteranno in pratica, navigando nelle condizioni di vento fresco (20-30 nodi) sempre presenti in quell’area in quella stagione. Il corso altura prevede di alternare ore di navigazione impegnativa a ore di riposo in ancoraggi e ormeggi in marine dall’indubbia bellezza paesaggistica, il tutto aiutato da una temperatura che in Novembre si aggira attorno ai 25 gradi.

L’isola di imbarco è Lanzarote e la rotta scelta porterà a navigarci attorno toccando alcune isolotti minori facendo tappe in baie dall’acqua cristallina e porti in cui le strade non sono ancora asfaltate e in banchina si respira l’aria di fermento ed eccitazione delle barche pronte ad attraversare il grande mare per approdare ai Caraibi. Un tuffo nell’atmosfera di navigatori e sognatori sempre prodighi di affascinanti racconti di mare, porti carichi di atmosfere e sentimenti antichi ma sempre vivi nei marinai che osano lanciare sguardi e tracciare rotte sempre più lontano verso l’orizzonte.

Lascia un commento