Windsurfista finisce alla deriva in laguna nel canale Vittorio Emanuele: Soccorso dalla polizia

Brutta avventura nelle scorse ore per un 45enne appassionato di windsurf che, viste le condizioni meteo con raffiche fino a 35 nodi ed onda ha scelto il canale Vittorio Emanuele per praticare qualche ora di sport.

Per oltre un’ora però è stato in balia della laguna, in quanto – in evidente stato di difficoltà – non era più in grado di risalire sulla propria tavola, fino a quando un’imbarcazione della polizia lo ha affiancato e riportato al Tronchetto.

Era poco prima di mezzogiorno quando una volante della squadra nautica della Questura, di ritorno dall’Isola delle Tresse non lontano da Porto Marghera, ha intercettato un surfista in acqua nel canale Vittorio Emanuele che collega Porto Marghera a Venezia. I poliziotti lo hanno avvicinato e cercato di issarlo a bordo dell’imbarcazione, lanciandogli il giubbotto salvagente e delle funi, ma con poco successo, viste le condizioni meteo con forte vento e onde alte. Oltretutto i bordi laterali dell’imbarcazioni arrivata in soccorso erano troppo alti per issare a bordo l’uomo, rendendo così necessario l’intervento di una seconda unità in supporto.

I bordi laterali dell’imbarca- zione erano però troppo alti per consentire di issare l’uomo a bordo. Quindi gli agenti hanno chiesto l’intervento di un’altra imbarcazione della squadra nautica.

Lascia un commento