Arriva una gara d’appalto per aggiudicarsi l’assegnazione delle regate più importanti della FIV

Una piccola rivoluzione sta, in queste ore, irrompendo nella Federazione Italiana Vela e coinvolgerà tutti i circoli che intendono organizzare alcune tra le più importanti e prestigiose regate del calendario federale.

La Federazione Italiana Vela intende infatti fissare la procedura utile all’individuazione di chi (Affiliato FIV) intenda organizzare manifestazioni sportive istituzionali a far data dalla stagione agonistica 2018.

Tale procedura prevede la partecipazione ad una selezione preventiva tra quanti intendano manifestare l’interesse ad organizzare la Coppa Primavela, Coppa del Presidente, Coppa Cadetti; il Campionato Italiano Giovanile in singolo; il Campionato Italiano Giovanile in doppio; il Campionato Italiano Match Race under 23; il Campionato Italiano Offshore; il Campionato Italiano Classi Olimpiche e – a partire dal 2019 – il Campionato Italiano Assoluto d’Altura.

La manifestazione di interesse può anche essere espressa per due annualità consecutive, a fronte di un sostegno, dichiarato e comprovato da accordi scritti, assicurati da parte di sponsor, enti pubblici o privati, nell’ottica di garantire il maggior ritorno possibile a detto sostegno e nel contempo incidere in modo duraturo sul territorio scelto.

La manifestazione di interesse dovrà essere accompagnata da una lettera di accettazione delle condizioni organizzative previste dalla FIV, di cui ai punti successivi, sottoscritta dal legale rappresentante dell’Affiliato o del Consorzio richiedente. Nel medesimo anno un Affiliato, o singolarmente o parte di un Consorzio, potrà presentare la candidatura per un unico evento.

Le condizioni organizzative preventive al possibile affidamento di una manifestazione velica terranno conto delle infrastrutture, del personale ed ai mezzi di assistenza e soccorso, dell’assistenza sanitaria, della sicurezza, delle condizioni meteo marine, dell’ accessibilità, dell’ospitalità oltre alla sostenibilità ambientale, alle iniziative collaterali, al coinvolgimento del territorio, e al piano di spesa.

Qui la delibera con la procedura completa

Lascia un commento