A MAPFRE la in-port race di Alicante

Gli idoli locali di MAPFRE guidatio dall’olimpionico spagnolo Xabi Fernàndez si sono aggiudicati la prima regata dell’edizione 2017/18 della Volvo Ocean Race nelle acque di Alicante. Secondi sulla linea i franco/cinesi di Dongfeng Race Team dello skipper Charles Caudrelier, autori di una prova in rimonta, e terzi gli americani di Vestas 11th Hour Racing che hanno battuto proprio sul finale Team Brunel, con gli italiani Alberto Bolzan e Maciel Cicchetti.

Xabi Fernàndez e il suo equipaggio hanno costruito la vittoria fin dalle prime battute, con la scelta coraggiosa di passare alle spalle di tutto la flotta per prendere la parte destra del campo di regata, una chiamata dello stesso Fernandez, del tattico britannico Rob Greenhalgh e dell’esperto navigatore Juan Vila che avevano visto a destra il lato favorito. Già al primo cancello lo scafo rosso e bianco degli spagnoli ha preso la leadership, con un distacco che è andato progressivamente aumentando fino sulla linea del traguardo, che hanno tagliato con quasi un minuto e mezzo di margine sui franco/cinesi di Dongfeng Race Team.

“Il fatto è che non si è trattato di una regata facile, ci siamo presi un po’ di rischio in partenza.” Ha spiegato Fernandez nel collegamento video dal mare dopo la vittoria. “Abbiamo visto un buco davanti a Brunel e ci siamo infilati. Poi tutto è andato davvero bene. Abbiamo vinto la prima regata della Volvo Ocean Race, non avrebbe potuto andare meglio. Sono molto contento di come ha lavorato il team, del risultato. Grazie anche al pubblico, così numeroso oggi.” Con la vittoria di oggi gli iberici hanno messo in fila il quinto risultato positivo dalla disputa della Round the Island Race, lo scorso agosto.

Il team spagnolo ha condotto una regata impeccabile, in termini di strategia, manovre e conduzione della barca, e la sua leadership non è mai veramente stata in pericolo mentre alle sue spalle gli altri team si davano battaglia, con Dongfeng Race Team autore di un’ottima rimonta fino alla seconda posizione. “Siamo riusciti a rientrare dopo la partenza perché il mio equipaggio ha fatto un ottimo lavoro. Sono molto contento di come è andata la giornata e complimenti a MAPFRE. Noi abbiamo fatto un buon lavoro e avevamo bisogno di un risultato positivo, dato che il prologo non è stato proprio brillante. Oggi le condizioni non erano proprio facilissime, ma siamo riusciti a rientrare.” Ha detto Charles Caudrelier, skipper di Dongfeng. “Il momento chiave è stato quando siamo riusciti a passate Vestas di poppa e a mettere un po’ di acqua fra noi e loro, e a navigare liberi dai rifiuti.”

Interessante anche il duello fra gli americani di  Vestas 11th Hour Racing e gli olandesi di Team Brunel con gli italiani Alberto Bolzan, che oggi ha lasciato il timone al suo skipper, e Maciel Cicchetti.  “Credo siamo migliorati molto rispetto a ieri, è solo la seconda volta che navighiamo insieme con questo gruppo e abbiamo imparato molto dalla regata di prova di ieri.” Ha detto lo skipper olandese di team Brunel Bouwe Bekking. “Oggi siamo partiti male, ma poi abbiamo navigato bene. Abbiamo fatto delle scelte buone, altre meno buone, ma è così è la vela. Tutto sommato sono contento.”

Sun Hung Kai/Scallywag è riuscito a rimontare e finire in quinta posizione, davanti a team AkzoNobel mentre i giovani di Turn the Tide on Plastic di Dee Caffari e con la triestina Francesca Clapcich, non sono mai veramente riusciti a entrare in fase.

MAPFRE In-Port Race Alicante 
1- MAPFRE – 54:38 – 7 punti
2- team Dongfeng Race Team – 56:06 – 6 punti
3- Vestas 11th Hour Racing – 56:54 – 5 punti
4- Team Brunel – 57:13 – 4  punti
5- Team Sun Hung Kai / Scallyway – 58:07 – 3 punti
6- team AkzoNobel – 58:31 – 2  punti
7- Turn the Tide on Plastic – 59:39 – 1 punto

Lascia un commento