Non si innesca l’invertitore, e Il Moro finisce…in banchina

Lieve incidente questa mattina nel bacino di San Giusto a Trieste per Il Moro di Venezia, la storica imbarcazione voluta da Raul Gardini per prendere parte alla Coppa America.

Nelle fasi finali dell’ormeggio in vista della Barcolana, al termine del trasferimento da Portopiccolo a fronte Piazza Unità, il ventiquattro metri è andato a sbattere contro la banchina, a causa del non innesco dell’invertitore dopo l’utilizzo della retromarcia.

Fortunatamente non si tratta di un danno ingente, che permetterà comunque la partecipazione alla regata di domenica e che vedrà proprio Il Moro regatare per i colori dell’associazione Tempus Fugit. L’impatto è avvenuto probabilmente anche a causa della foga nei momenti dell’ormeggio: proprio in quel momento su Trieste iniziava a soffiare un forte vento di Bora che non ha di certo agevolato la manovra.

L’episodio curioso ha comunque richiamato l’attenzione di numerosi media – tra i quali anche Ansa.it – che hanno riportato l’accaduto. Nonostante siano passati oramai più di venticinque anni da quelle notti magiche che i ragazzi di Gardini regalarono ad un intera nazionale, la barca con il leone continua ad essere tra le imbarcazioni più amate e ricordate di tutti i tempi.

A tutto il team de Il Moro di Venezia va il più sincero in bocca al lupo in vista di domenica da parte di Velaveneta.it.

Lascia un commento