Con La Cinquanta il Circolo Nautico Santa Margherita chiude la stagione offshore

Ultimo, atteso appuntamento con le regate d’altura a Caolre, il 21 e 22 ottobre andrà in scena la quarta edizione de La Cinquanta, organizzata in collaborazione con la darsena Marina 4, il patrocinio e contributo di Panathlon, la partnership di Cantina Colli del Soligo e di Yacht-Pool.

La regata fa parte del Trofeo Caorle X2XTutti, che riunisce le regate offhore del Circolo Nautico Santa Margherita ed è nato, come spiega il Presidente Gian Alberto Marcorin “per venire incontro alla voglia di altura degli armatori, per consentire di disputare regate offshore in diverse stagioni e con diversi gradi di difficoltà e permettere a molti di avvicinarsi a questo diverso modo di regatare, sia su percorsi brevi che su quelli più impegnativi”.

Il Trofeo, alla terza stagione, è iniziato in aprile con La Ottanta su percorso Caorle-Grado-Pirano ed è poi proseguito nei mesi di maggio e giugno con La Duecento Trofeo Paulaner e La Cinquecento Trofeo Phoenix, entrambe parte del Campionato Italiano Offshore.

Tra i partecipanti a La Cinquanta, che si disputerà lungo il percorso costiero Caorle-Lignano-Grado e ritorno, ci saranno molti dei protagonisti di questa stagione 2017, oltre a nuovi iscritti alla loro prima esperienza con l’altura o che ritornano a competere dopo qualche stagione.

Il via verrà dato alle ore 10.00 di sabato 21 ottobre e al termine della regata domenica 22, ottobre si terranno le premiazioni e verranno proclamati i vincitori del Trofeo Caorle X2 XTutti.

Come tradizione da qualche anno, La Cinquanta sarà preceduta venerdì 20 ottobre da un incontro aperto ai partecipanti alla regata e agli appassionati.

Alle ore 21.00 presso l’Aula Magna Parrocchiale in Piazza Vescovado a Caorle il navigatore solitario Michele Zambelli racconterà la sua esperienza: dai Minitransat alla Ostar, il naufragio, la passione per il mare e l’avventura e i progetti per il futuro.

Un’occasione stimolante non solo per i partecipanti a La Cinquanta, per parlare di mare e navigazione d’altura.

Lascia un commento