Barcolana, in mare iniziano le regate. Le iscrizioni a quota 1571

Giornata di acrobazie in mare e di grandi numeri a terra. Il Giovedì di Barcolana vede 1571 iscritti (aggiornamento provvisorio delle 18) e, in acqua, un intero giorno dedicato ai catamarani. Alle 11 ha fatto capolino di fronte al Bacino San Giusto, dopo tre giorni e mezzo di montaggio, l’AC45 full foil di Land Rover BAR, che domani sarà protagonista anche a terra, con una conferenza stampa del team sul proprio futuro in Coppa America. Nel pomeriggio sono scesi in mare anche i catamarani M32, nella prima delle tre regate di Fincantieri CUP. Intanto gli scafi iniziano ad assieparsi sui moli, la grande festa a terra è iniziata, e nel pieno spirito di Barcolana i grandi campioni e gli appassionati condividono storie, spazi e divertimento. Intanto alla Barcolana si è iscritta anche l’Orsa Maggiore, la più grande barca a vela da regata della Marina Militare, arrivata nei giorni scorsi a Trieste e ormeggiata davanti alla Capitaneria di Porto.

Oggi Spirit of PortoPiccolo, il maxi 86 con cui i fratelli Furio e Gabriele Benussi proveranno a difendere il titolo conquistato lo scorso anno, ha raggiunto gli ormeggi a pochi metri dal Molo Audace dove è presente l’hospitality del team e dei partner di questa sfida. Comincia così il gioco di sguardi e di “pretattica” tra i pretendenti alla vittoria assoluta della Barcolana 49 con gli equipaggi che provano a scrutare i potenziali punti di forza e di debolezza nonché lo stato di forma di ogni imbarcazione.

LAND ROVER BAR: AC45 IN ACQUA E QUESTION TIME SU COPPA AMERICA – Ha toccato finalmente l’Adriatico, ed è pronto per navigare, l’AC45 full foil di Land Rover BAR, che da oggi a sabato sarà in Golfo per celebrare la Barcolana e proporre un tipo di navigazione avveniristica e spettacolare. Intanto Land Rover BAR ha scelto la Barcolana per commentare e tracciare la propria rotta in relazione alla partecipazione alla prossima edizione dell’America’s Cup, dopo la presentazione lo scorso giovedì ad Auckland, delle linee guida del nuovo protocollo.
Venerdì 6 ottobre, alle 18.45, nella Sala Stampa della Barcolana (Palazzo della Presidenza della Regione FVG, piazza dell’Unità d’Italia 1 – Ingresso lato Rive), Martin Whitmarsh, CEO Chief Executive Officer Land Rover BAR e Giles Scott, stratega del team Land Rover BAR risponderanno alle domande dei giornalisti a commento del nuovo format della regata, reso noto dal Ceo di Emirates Team New Zealand Grant Dalton. Come noto, il protocollo annunciato da ETNZ e da Luna Rossa, che ha assunto il ruolo di Challenger of record, ha completamente modificato il concept della Coppa America, scegliendo di tornare ai monoscafi, prevedendo l’utilizzo di imbarcazioni da 75 piedi, equipaggi composti da 10-12 velisti con un vincolo di nazionalità per il 20% del team. La scelta è stata già commentata da alcuni team di Coppa della passata edizione: Land Rover BAR ha scelto la Barcolana per rendere nota la propria posizione in merito al nuovo protocollo.

UN GRANDE OLIMPIONICO IN BARCOLANA – Due medaglie d’oro, due d’argento e una di bronzo: domani arriva in Barcolana il brasiliano Robert Scheidt, che sarà impegnato nella Fine Art Sails Regatta, l’evento dedicato alla classe Star che prevede l’utilizzo di vele dipinte da grandi artisti contemporanei. Approda in Barcolana un progetto internazionale che unisce vela, arte e charity, e celebra la signora delle derive, la Star. Dopo il briefing delle 9, la prima partenza è prevista alle 12 e una seconda regata si disputerà nel pomeriggio; la terza sarà una Stadium Race in Bacino San Giusto

REGATA ARMATORI LEGA NAVALE ITALIANA – E’ in programma alle 14 di domani la partenza della tradizionale regata della Lega Navale di Trieste, dedicata agli iscritti alle sezioni LNI italiane che si trovano già in città in vista della Barcolana. Come di consueto, gli scafi LNI regateranno su un percorso a triangolo che si preannuncia, vista la Bora, estremamente impegnativo.

Lascia un commento