Grand Prix of Italy – Trofeo “Città di Chioggia” UIM nella Class 3D vince gara 2 La Vida Loca di Carpitella Bacchi

Seconda giornata di competizioni spettacolari a Chioggia capitale  della motonautica, con grande vento e mare molto mosso che ha messo a dura prova tutte le imbarcazioni ma, che ha anche messo in evidenza il grande valore sportivo della competizione organizzata da Giampaolo Montavoci (Presidente dell’Associazione Motonautica Venezia). La gara 2 della class 3D, è, infatti, partita con oltre 30 minuti di ritardo e con il percorso ridotto a 10 giri ( in origine 15), ed ha visto le 7 imbarcazioni, lottare contro le onde e le raffiche di vento. Subito, il grande pubblico presente ha assistito ad un entusiasmante testa a testa tra La Vida Loca, n.10, di Carpitella-Bacchi e Marco di Lo Piano- Petroni mentre Bimba di Pinelli-Baccellini, imbarcazione campione del mondo in carica, è stata costretta al ritiro ed è rientrata in porto subito dopo la partenza.  Già dopo un paio di giri la situazione è apparsa subito chiara con il duo Carpitella-Bacchi saldamente in testa con alle spalle Marco  do Lo Piano-Petroni e terzo Yacht Club Como di Barlesi -Barone. Quando la situazione si presentava ormai ben delineata i giudici di gara hanno deciso di fermare la gara al settimo giro.

Intanto anche  le imbarcazioni iscritte al campionato italiano endurance hanno iniziato a scaldare i motori. Oggi gara 1 per loro a partire dalle ore 11.15. Pole position e gara 2 per la class 1 e V1.

La classifica della Class 3D UIM vede dopo 2 prove al comando l’italiano YACHTING CLUB COMO (Serafino Barlesi-Alessandro Barone) con 700 punti, seguito dal connazionale MARCO (Roberto Lo Piano-Mario Petroni) con 525, 3 l’equipaggio italiano La Vida Loca con punti 400 e dall’emirtino ABU DHABI (Al Mansoori Faleh-Saul Bubacco) con punti 394. 5 posto in classifica l’italiano PINK VENICE (Andrea Comello-Piero Scaramal) con p. 254, 6 il francese BIMBA (Francois Pinelli-Mathieu Bacellini) con punti 169.

Lascia un commento