Gradoni e Cortese vincono la tappa anconetana del Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport 2017

E’ stato un bel finale quello organizzato dalla lega Navale di Ancona per la quinta ed ultima tappa del Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport: circa 250 giovani velisti, in maggioranza giovanissimi dato che i cadetti (9-11 anni) erano ben 136 contro i 95 juniores, si sono ritrovati per due giornate di vela, sport e amicizie, che per alcuni hanno rappresentato l’ultimo appuntamento con la classe Optimist per successivo cambio classe. Il sole è stato protagonista fino a metà pomeriggio di domenica con condizioni di vento ottimali per tutti: 7-8 nodi, non troppa corrente e la possibilità di regatare divertendosi. La quinta ed ultima regata è stata ridotta al cancello di poppa per l’arrivo di un temporale, che si è abbattuto su Ancona una volta che tutti erano appena tornati a terra.

Tra i partecipanti bambini alle prime importanti regate di vela, ma anche chi ha già raggiunto ottimi, se non eccellenti risultati agonistici come il campione del mondo Optimist 2017 Marco Gradoni, mai assente ad una regata del circuito Kinder + Sport. Non sono mancati rappresentanti dalla Sicilia, Campania, Calabria, Lazio, Friuli Venezia, Giulia, Trentino per citare i più lontani. Tre regate sabato e due domenica hanno dato la possibilità di avere anche lo scarto della prova peggiore e per molti la possibilità di togliere la squalifica per partenza anticipata, che in entrambe le giornate aveva parzialmente compromesso il risultato finale. Si è così riscattato tra gli juniores proprio Marco Gradoni (Tognazzi Village), che dopo le due vittorie parziali e la squalifica del primo giorno, ha piazzato un altro primo ed un quarto aggiudicandosi come da copione la tappa con 5 punti di vantaggio sull’altro azzurro Davide Nuccorini (CV Roma) in costante crescita tecnica. Terzo posto per il portacolori del Circolo Velico Ravennate Lorenzo Pezzilli, sempre più costante. Qualche novità e altre conferme nella categoria femminile con la vittoria di Sophie Fontanesi (LNI Grado) , seconda Alice Ruperto (CV Crotone) e terza Camilla Ivaldi (CV Ravennate). Nessuna novità invece tra i cadetti maschili con la strabiliante vittoria di Alessandro Cortese (CV Crotone) con tutti primi parziali, seguito dalla ormai consolidata “coppia” cadetti portacolori della Fraglia Vela Riva, Mosè Bellomi e Alex Demurtas, rispettivamente secondo e terzo. Conferma anche tra le femmine con Vittoria Arseni (CVRoma) prima e ottima quinta assoluta, seguita da una bravissima Giulia Bartolozzi (SC Garda Salò) e da Desia Di Domenico (CVPortocivitanova). Immancabile la festa finale con l’estrazione della barca Optimist e di una vela messe in palio tra tutti i partecipanti, senza dimenticare chi con questa regata lascia la classe Optimist per motivi di età o di crescita: il segretario della classe Optimist Norberto Foletti ha voluto rivolgere un saluto speciale a Giulia Sepe, Ialina Iuorio ed Edoardo Bocale alla loro ultima regata per proseguire in altre classi, così come succede dai 13 ai 15 anni a seconda della crescita di ogni singolo regatante.
Ancora una volta al circolo si è potuto respirare quell’aria di collaborazione che viene garantita dai tanti genitori e soci, che soprattutto nel momento dell’uscita in acqua e del rientro, hanno a che fare con i carrellini delle barche o con tutta la gestione di segreteria, a terra e a mare con boe di percorso ed arrivo. Mamme e papà “del fare”, che permettono, così come è successo anche alla Lega Navale di Ancona, di offrire ai bambini e ragazzi che amano la vela, esperienze di sport e di infanzia, che ricorderanno per tutta la vita.

Lascia un commento