Il report del secondo giorno dal 57°Salone Nautico di Genova

La seconda giornata del 57°Salone Nautico di Genova si è aperta questa mattina con l’inaugurazione della Piazza del Vento, l’installazione nata da un’ispirazione dell’Arch. Renzo Piano come contributo offerto al Salone Nautico e alla città di Genova e realizzato dalo studio d’architettura OBR di Paolo Brescia e Tommaso Principi. In occasione dell’inaugurazione, UCINA Confindustria Nautica, rappresentata dalla Presidente Carla Demaria, ha consegnato l’opera ideata per il 57° Salone Nautico di Genova al Sindaco della Città di Genova, Marco Bucci e, di conseguenza, a tutta la cittadinanza.

“Oggi inauguriamo una nuova area urbana che sancisce il legame indissolubile tra il Salone Nautoco e la Città di Genova, – ha dichiarato la presidente di UCINA Confindustria Nautica, Carla Demaria – a testimonianza del nuovo corso positivo del rapporto con le istituzioni locali”.

La mattinata è proseguita con la presentazione, al Teatro del Mare, con la presentazione della 49° Barcolana che si terrà a Trieste, dal 29 settembre all’8 ottobre prossimi.

Mitja Gialuz, Presidente Società Velica Barcolla Grignano, ha dichiarato in apertura: “In primis voglio ringraziare la Presidente di UCINA Confindustria Carla Demaria per aver partecipato in prima persona alla presentazione di oggi: è un segnale forte di una rinnovata collaborazione tra il Salone Nautico e la Barcolana, e tra il Tirreno e l’Adriatico. La nostra sfida per quest’anno è raggiungere le 2000 barche iscritte, ma a parte questo, siamo pronti a mettere in pista un evento che andrà al di là della vela, abbracciando altri sport, spettacoli artistici, eventi sociali e tutto ciò che già da qualche anno caratterizza la Barcolana”.

Il Salone Nautico ha inoltre ospitato la partenza della prima edizione di “The Williams Tour Italia”, il viaggio in barca a vela organizzato dall’Associazione Genitori Sindrome di Williams di Fano (PU, Marche) che coinvolgerà 20 giovani affetti dalla Sindrome di Williams in un percorso a tappe, lungo 39 giorni di navigazione, che toccherà, dopo Genova, altri 10 porti italiani fino ad approdare, il 27 ottobre a Trieste.
Un’impresa avventurosa e dagli importanti obiettivi di sensibilizzazione che ha ottenuto il sostegno di importanti testimonial tra cui Valentina Vezzali, medaglia d’oro olimpica nella scherma e deputato della Repubblica Italiana che era presente al Teatro del Mare insieme al Sindaco di Fano, Massimo Seri, e Patrizio Roversi di Velisti per Caso.
“Siamo pronti a tornare in acqua con la nostra barca a vela Adriatica – ha commentato Patrizio Roversi” – e dopo aver girato il mondo in lungo e in largo, quest’anno resteremo in acque italiane, circumnavigando l’Italia con il Williams Tour. Si tratta di una viaggio a tappe tra Genova e Fano, toccheremo 11 porti per parlare della Sindrome di Williams e siamo pronti ad accogliere tutte persone che vorranno venire a trovarci”.

Al Teatro del Mare i visitatori e gli appassionati hanno potuto anche assistere al racconto della traversata dell’oceano Atlantico dello skipper forlivese, Michele Zambelli, costretto ad abbandonare la Ostar, la storica regata transatlantica in solitaria, a pochi giorni dal traguardo di Newport, Stati Uniti, su una zattera di salvataggio a 350 miglia dalla terraferma.

Al Teatro del Mare si è svolto un incontro organizzato dalla FIV con il Salone Nautico, sull’argomento Coppa America, appuntamento moderato dalla giornalista Rachele Vitello dell’ufficio stampa FIV. Presenti sul palco Marcello Persico, responsabile del cantiere Persico Marine, Emanuele Cecchini, Direttore Commerciale della Harken, il noto fotografo di vela Carlo Borlenghi, Giulio Guazzini, giornalista RAI, Edoardo Bianchi, Ingegnere della Persico Marine con due campagne olimpiche sulle spalle, Raffaele Dirusso, brand manager di Ubi Maior, e il Presidente della Federazione Italian Vela Francesco Ettorre.
Durante l’incontro, seguito da numerosi appassionati, si è sottolineato il ruolo storico dell’Italia in Coppa America, che anche nell’ultima edizione, pur non avendo partecipato con alcun team ufficiale, era presente con diverse aziende, tra cui, appunto, Persico Marine, Harken e Ubi Maior. Il dibattito, arricchito dallampriezione di video e foto originali degli ultimi 30 anni di Coppa America, si è acceso in vista della rivelazione del Protocollo della prossima edizione della Coppa, in programma il 29 settembre in serata, ora italiana, in cui verrà svelata la formula della prossima edizione, che ha nel team italiano di Luna Rossa il Challenger of Record.

Il Salone Nautico è stata l’occasione per presentare, inoltre, “Guardiani della Costa”, il progetto di citizen science promosso da Costa Crociere Foundation, con la collaborazione del MIUR e la partecipazione di OLPA e Scuola di Robotica di Genova, che prevede il coinvolgimento di oltre 200 scuole superiori italiane. Avrà lo scopo di sensibilizzare studenti e cittadini sulla tutela del patrimonio naturalistico delle coste italiane, oltre ad aumentare la consapevolezza sui problemi derivanti dall’aumento dei rifiuti, in particolare plastici, lungo le coste, sulle spiagge e in mare.

Lascia un commento