Coppa America, tornano i monoscafi: parola di Patrizio Bertelli

Continua a crescere l’attesa nel mondo della vela per l’annuncio dell’uscita del protocollo della prossima America’s Cup.

Le date proposte per l’evento saranno ulteriormente dettagliate nel Protocollo, ma il Royal New Zealand Yacht Squadron, Defender della 36^ America’s Cup, ed il Circolo della Vela Sicilia, in qualità di Challenger of Record stanno considerando la possibilità che il Match della 36^ America’s Cup e le regate di selezione dei challenger (Challenger Selection Series) che lo precedono si svolgano a Auckland (Nuova Zelanda) nei primi mesi del 2021, durante l’estate australe.

Emergono nel frattempo i primi indizi circa la Coppa che verrà e a fornire le prime indiscrezioni è proprio Patrizio Bertelli – patron del Team Prada – a Porto Cervo nel corso di una intervista rilasciata a Fabio Pozzo per La Stampa.

Basta catamarani volanti, si torna ai monoscafi: più che un accordo raggiunto un punto fermo fin dalla scorsa edizione dell’America’s Cup perchè, spiega Bertelli “era la condizione perché noi di Luna Rossa li aiutassimo – Emirates Team New Zealand ndr-  con uomini e mezzi nella scorsa edizione“. Per capire se si tratterà di monoscafi con foil o dotati di chiglia basculante bisognerà però attendere fine mese, quando verrà ufficialmente pubblicato il protocollo.

Una scelta – quella di abbandonare i catamarani – che richiama in corsa prepotentemente anche altri team italiani, tra tutti Mascalzone Latino.

Lascia un commento