Concluso a Gaeta l’82° Campionato Nazionale Dinghy 12, vittoria di Enrico Negri

È Enrico Negri dell’Associazione Velica Alto Verbano il nuovo Campione Italiano della Classe Dinghy 12’.  Si è affermato con autorevolezza nell’82° Campionato Nazionale, ospitato presso la Base Nautica Flavio Gioia e organizzato dallo Yacht Club Gaeta, che è terminato ieri a Gaeta a conclusione di tre giornate meteorologicamente propizie che hanno permesso di disputare tutte le sette prove in programma.  Sette regate disputate con condizioni di mare e vento anche molto differenti, da vento forte con onda a vento leggero al bellissimo vento teso di ieri con mare mosso, che hanno veramente messo alla prova i 72 concorrenti provenienti da tutta Italia e dall’estero.

Il campione uscente Vittorio D’Albertas del Circolo Velico Santa Margherita Ligure, incappato nella penultima prova in una penalità per partenza anticipata, conquista il secondo posto. Splendido il terzo del Master Vincenzo Penagini (68 anni) dello Yacht Club Italiano e da sottolineare anche il quarto assoluto di Roberto Benedetti del Circolo Velico Toscolano Maderno che, con il dinghy classico interamente in legno AbbiDubbi, ha vinto il titolo dei Dinghy Classici. Il titolo femminile va a Francesca Lodigiani, Segretario di Classe, del Circolo Velico Santa Margherita Ligure che riesce finalmente a superare l’avversaria di sempre Paola Randazzo, detentrice di 10 titoli.

Primo SuperMaster, over 75, Roberto Scanu; Premio The Legend riservato agli over 80 a Alberto Marini, entrambi del Sailing Team Bracciano. Il Trofeo Daccà riservato al dinghista più giovane del Campionato va a Matteo Maione, l’11enne prodiere del nonno Gaetano Allodi della Lega Navale di Napoli.

«Sono enormemente soddisfatto – è stato il commento dell’organizzatore Luca Simeone, dinghista esperto che ha peraltro portato a casa un ottimo ottavo posto nella classifica generale – perché tutto si è svolto nel migliore dei modi. Gestire un simile numero di imbarcazioni non è certo cosa facile ma l’imponente servizio di assistenza in mare ha funzionato alla perfezione. Il risultato più bello è stato sicuramente aver sentito tanti apprezzamenti positivi da parte degli ospiti arrivati da tutta Italia; apprezzamenti positivi non solo sull’organizzazione ma anche e sopratutto sulla città di Gaeta che ha riservato agli ospiti una calorosa accoglienza».

Lascia un commento