A Caorle la Long distance per derive, multiscafi e doppi

Il campo di regata situato dinnanzi la spiaggia di Caorle ha accolto domenica scorso le trentaquattro imbarcazioni partecipanti alla  veleggiata di fine estate long-distance, organizzata dalla Società velica Caorle.

Tanti i partecipanti che, a bordo di derive, monoscafi e multiscafi sono giunti nella località della costa veneziana provenienti dal lago di Iseo, di Garda, da Caorle, da Chioggia e dal bellunese.

Puntuali alle ore 12:30 sono iniziati a partire le derive monoscafo, seguite dai multiscafi. Alla partenza il vento era sui 4, 5 nodi, in crescendo fino a 6-7 nodi nella seconda parte della regata. Le imbarcazioni hanno dovuto portare a termine un percorso a triangolo di circa 11 miglia, con partenza da Caorle, passaggio a Bibione e ritorno, costeggiando la Brussa, fino all’arrivo davanti alla chiesetta della Maonnina a Caorle.

Roberto Veneziano nelle derive in singolo, Gianni Ambrosini nei multiscafi e la coppia Luca Stefanuto e Gianluca Manfré nei doppi si sono aggiudicati la kermesse che fa parte da alcuni anni del circuito long distance, composto da otto tappe che coinvolgono oltre un centinaia di partecipanti, dalla laguna di Venezia, al lago di Garda, dal Lago di Iseo al mare Adriatico al lago d’Orta.

Oltre alla veleggiata di Caorle, del circuito long distance nel Veneto fanno parte anche la Velalonga organizzata dal Circolo velico Casanova e la Dragon cup della lega navale di Belluno.

Lascia un commento