Alcatel J/70 Cup, al via a Scarlino il gran finale di stagione

Fervono i preparativi per l’atto conclusivo della stagione 2017 dell’ALCATEL J/70 CUP che, dopo l’inaugurazione di Sanremo e i due eventi gardesani, si sposta sul Tirreno. A partire da venerdì 28 luglio, infatti, la flotta sarà impegnata in tre giornate di regate nelle acque antistanti il Marina di Scarlino, al termine delle quali si decreterà il vincitore del circuito nazionale, aperto a partecipanti da tutto il mondo, ALCATEL J/70 CUP.

Tra le cinquantasei imbarcazioni attualmente presenti nell’entry list dell’evento organizzato da J/70 Italian Class in collaborazione con Marina di Scarlino e Club Nautico Scarlino, sono numerosi i nuovi equipaggi arrivati anche da oltreoceano per misurarsi con la competitiva flotta italiana, in vista dell’evento più atteso della stagione 2017, l’Audi J/70 World Championship di Porto Cervo. Tra questi, da tenere d’occhio su tutti Relative Obscurity di Peter Duncan, terzo al Campionato Europeo J/70 di Hamble, ma anche Snitch di Geoffrey Pierini, portacolori del New York Yacht Club e Tetia di Dan Lopez, unico rappresentante delle Isole Bahamas.

La tappa di Scarlino sarà essenziale ai fini della redazione della classifica finale del circuito ALCATEL J/70 CUP 2017, grazie alla quale si determinerà il vincitore del J/70 Class National Champion Trophy: dopo tre eventi, la classifica generale, articolata su diciassette prove e tre scarti, è guidata da Calvi Network di Carlo Alberini, quest’anno già vincitore delle tappe di Sanremo e Malcesine. Con un margine di 36 punti, i campioni europei a bordo di Petite Terrible inseguono Calvi Network, nella speranza di centrare la doppietta dopo il successo di Riva del Garda, prima vittoria italiana per l’equipaggio guidato dall’armatrice anconetana Claudia Rossi. Sono in lotta per il podio anche Notaro Team di Luca Domenici, attualmente terzo, e L’Elagain di Franco Solerio, già vincitore delle edizioni 2015 e 2016 del circuito nazionale.

La categoria Corinthian, che per tutta la stagione ha visto accese battaglie tra gli equipaggi, è per ora regolata dalla leadership di White Hawk dell’armatore Gianfranco Noè che, dopo aver centrato il primo posto in tutti gli eventi di stagione, guida saldamente la classifica generale e si classifica quinto in overall, con buone possibilità di tenere testa agli equipaggi professionisti. In lotta per la vittoria dell’Alfa Romeo Corinthian Trophy c’è anche Alessandro Zampori con la sua Magies Das Sailing Team, seguito nell’ordine da Jaws Too di Marco Schirato.

A Scarlino, perciò, si prevede una battaglia senza esclusione di colpi: l’evento sarà articolato su un massimo di nove prove da disputare in tre giornate di regate, con previsioni di vento leggero. Il Comitato di Regata, presieduto da Fabrizio Donato, ha fissato la prima partenza per le ore 12.00 di venerdì 28 luglio.

Lascia un commento