Gibellato Forniture Nautiche festeggia i 40 anni di attività

G.F.N. Gibellato Forniture Nautiche spegne 40 candeline. Tanti, infatti, sono gli anni di attività della realtà imprenditoriale che dal “capostipite” Silvano Gibellato si è tramandata negli anni mantenendosi sempre al passo con i tempi.

Gibellato Forniture Nautiche può essere paragonata ad un grande albero: saldamente radicata nel territorio, cresciuta in 40 anni di lavoro, concimata attraverso investimenti costanti, ramificata nel mondo. Ha retto alla tempesta della crisi economica, resiste al vento della concorrenza, produce soddisfazioni e risultati fruttuosi. Un successo di cui andare particolarmente orgogliosi e che merita di essere festeggiato con tutti i dipendenti, che ogni giorno, lavorano e si impegnano per offrire ai loro clienti un prodotto all’avanguardia e un servizio puntuale.

I motivi per festeggiare sono tanti: l’azienda è cresciuta anno dopo anno, con costanza, fino a diventare leader mondiale nel settore nautico. Ed il taglio della torta è un’opportunità per trarre un bilancio sul percorso fatto in questi anni, ma soprattutto per fare il punto sul futuro di quest’azienda che sta investendo molto in termini di risorse e tecnologia, per essere sempre all’avanguardia in un contesto commerciale sempre più competitivo.“Sempre avanti, percorrendo ogni anno qualche miglio in più per raggiungere una meta alla quale non si arriva mai, per non sentirsi arrivati. Guai a sedersi sugli allori, guai a mollare le scotte”.

Dalla produzione di biciclette avviata dal padre alle avventure con gli aerei, fino al mondo delle imbarcazioni, trasformatosi presto nella passione di una vita. Quarant’ anni di storia che affondano le radici ancora più indietro nel tempo. «Mio nonno faceva il falegname, mio padre, Guido, conosciuto come “Guido Ceo” era un meccanico eccezionale, specializzato nella produzione di bici e componenti. Io, cresciuto negli anni Cinquanta in questo ambiente che stimolava a “fare” e “reinventare”, ho scoperto il mondo della nautica. E non l’ho più abbandonato». Il volto di Silvano Gibellato è attraversato da un sorriso mentre racconta la sua storia. E la sua storia, la storia della sua famiglia e quella della sua impresa sono un tutt’uno. Quasi un’epopea, il racconto di uno dei tanti successi che il Nordest è riuscito a costruire.

«A cinque, sei anni racconta sapevo montare le ruote di bicicletta. Lo facevamo la sera in cucina, era un po’ il nostro passatempo con tutta la famiglia, la nostra televisione. Papà aveva avviato l’attività di costruzione di biciclette, che col tempo si è ingrandita. Il suo stemma, che applicava su ogni bici prodotta, era un’aquila con la scritta “Aurelio Guido Gibellato”». A metà degli anni Cinquanta papà Guido avvia un’attività di vendita e riparazione di moto e ciclomotori: Poi, nel marzo del 1960, si aggiunge il distributore della Esso. «Ma devo dire – racconta Silvano Gibellato – che lì in via Caltana vendevamo davvero un po’ di tutto. Tutte le novità, eravamo noi i primi a proporle. Frigoriferi, lavatrici, televisori, le prime autoradio: da Gibellato c’era tutto!». Anche le prime tv a colori, vendute quando ancora la Rai trasmetteva in bianco e nero e per godersi la novità bisognava sintonizzarsi su Capodistria.

La Nautica: una storia di successo nata nel 1977 quando Silvano, assieme alla giovane moglie Maria, rileva una piccola società della zona che produce ancore, supporti motore ed alcuni accessori nautici. È stato in quel momento, che la nuova azienda ha mosso davvero i primi passi.

Stagione dopo stagione, anno dopo anno, le richieste si ampliano e cresce il numero dei punti vendita in Italia e all’estero. ll primo decennio del 2000 scandisce l’espansione internazionale di Gibellato. Nel corso di questi 40 anni essa ha gradualmente ampliato il suo mercato e la sua rete di rivenditori è presente in Europa, in Africa, in America, in Asia ed Oceania. Il network distributivo vanta oggi circa 3000 punti vendita, con una percentuale in esportazioni che supera il 60% del fatturato.

Lascia un commento