Tre mesi alla Barcolana, si punta al record di iscritti

Tre mesi al via della 49^ edizione della Barcolana, in programma a Trieste dal 29 settembre all’8 ottobre 2017. Dieci giorni di eventi a terra e in mare, di regate ed eventi di spettacolo, cultura, tecnologia, occasioni per vivere il mare nei musei, in città, al cinema e a teatro.

IL RECORD DI ISCRITTI – “Un grande obiettivo, di tutti: fissare un nuovo record di iscritti, oltre alla “soglia psicologica” delle duemila barche”. Lo ha annunciato oggi il presidente della Società Velica di Barcola e Grignano, Mitja Gialuz: “Dopo la crescita qualitativa di questi tre anni e alla vigilia del cinquantenario della regata – ha spiegato Gialuz – quest’anno abbiamo una sfida collettiva. Raggiungere il record delle 2000 barche è un obiettivo che possiamo perseguire tutti assieme, coinvolgendo tutti gli appassionati di vela e tutta la città. Siamo consapevoli del peso della sfida, perché i numeri di Barcolana dipendono dal meteo e da molti fattori, ma siamo consapevoli che il popolo della Barcolana e la città di Trieste sprigionano un’energia positiva e una capacità straordinaria di fare sempre meglio. Quindi oggi chiamiamo a raccolta gli appassionati di vela, i molti testimonial che negli anni hanno partecipato a Barcolana, gli armatori che hanno partecipato in passato, affinché tutti assieme raggiungiamo questo incredibile obiettivo”.

DAL C’ERO ANCH’IO AL #VENGOANCHIO – “Da anni – ha spiegato ancora Gialuz – compiliamo amorevolmente il “C’ero anch’io”, un file che raccoglie, per amatore, tutte le passate partecipazioni; ci sono tanti armatori che hanno partecipato a più di 25 edizioni, e li festeggiamo ogni anno, nel momento in cui si presentano alle iscrizioni, con il titolo di “Old Sailor”. Quest’anno al c’ero anch’io vogliamo affiancare il #vengoanchio, per coinvolgere, da subito, tutti gli armatori che stanno già preparando la propria Barcolana”.

ISCRIZIONI A QUOTA 300 – Aperte in anticipo grazie al concorso realizzato con Land Rover Bar, che ha mandato una coppia di friulani – Carlo e Alessandra, presenti oggi alla conferenza stampa – a seguire con Barcolana le prime due regate di Coppa America, le iscrizioni online alla Barcolana hanno già raggiunto quota 300: “Un buon segno – ha commentato Gialuz – ma la strada per arrivare ai duemila è ancora molto lunga”. Al via nelle prossime settimane una serie di azioni di marketing per favorire le iscrizioni: da una campagna promozionale “barca per barca” nei porti del Friuli Venezia Giulia a omaggi, concorsi e sconti dedicati a chi si iscriverà alla regata nelle prossime settimane.

UN LAVORO DI SQUADRA – Barcolana 2017 punta ad essere un grande “lavoro di squadra”: “L’obiettivo di raggiungere il record di iscritti – ha dichiarato Mitja Gialuz – è uno degli aspetti del coinvolgimento che quest’anno registra la manifestazione. Accanto al forte supporto delle Istituzioni locali – la Regione FVG, il Comune di Trieste, l’Autorità Portuale, la Capitaneria di Porto, la XIII Zona della FIV – la Barcolana ha ottenuto quest’anno il Patrocinio del Ministero dello Sport, il supporto operativo del Comando Generale delle Capitanerie di Porto e la presenza attiva della Federazione Italiana Vela, riconoscimenti e azioni che permetteranno di sviluppare ulteriori progetti di divulgazione e formazione, e rendere più grande e sempre più condivisa la nostra Barcolana”.

L’EVENTO 2017 – Il Festival del mare è pronto: dieci giorni di eventi in acqua, nel Villaggio e a terra. Nel corso della conferenza stampa il presidente Gialuz ha presentato il calendario. In acqua, tornano dopo il grande successo delle ultime due edizioni Barcolana Nuota e Barcolana Rema, il primo dedicato al nuoto di fondo il secondo al canottaggio, quindi Barcolana Fun per Sup, Canoa Polo e Foil. Tra gli eventi velici, nuova edizione della Fincantieri CUP, dedicata agli studenti delle Facoltà di Ingegneria Navale europee, che si svolgerà a bordo dei monotipi J70. In calendario anche regate per i monotipi M32, la sfida in notturna per Ufo e altre classi monotipo. A terra torna l’alleanza con i teatri triestini nella terza edizione della “Notte Blu”, la seconda di Barcolana in Città, che punta a coinvolgere esercizi pubblici e Istituzioni in un grande calendario di eventi nel centro di Trieste, tutti a tema mare. Spazio per gli eventi educativi, che vedranno coinvolte scuole e ricreatori, e quindi le attività nel Villaggio Barcolana lungo le Rive di Trieste.

VILLAGGIO E BARCOLANA IN CITTA’ – Tra le novità di questa edizione, anche un nuovo calendario di apertura del Villaggio Barcolana: per la prima volta, infatti, il Villaggio – in particolare la parte centrale – aprirà anche nel primo fine settimana dell’evento, dal pomeriggio del 29 settembre a domenica 1 ottobre, per poi riaprire da mercoledì 4 fino a domenica 8 ottobre. Al via anche la seconda edizione di “Barcolana in città”, un ricchissimo programma di eventi alla scoperta dei saperi, dei sapori, della tradizione e della cultura della città di Trieste, un itinerario lungo le vie cittadine dove le diverse attività commerciali mostrano la loro creatività e il loro spirito di accoglienza, ospitando insoliti e originali appuntamenti, eventi culturali, mostre d’arte e fotografia, eventi legati al mondo della moda, degustazioni, concerti a tema mare.

MANIFESTO E POLO CELEBRATIVA – Nel corso della conferenza stampa è stato presentato il manifesto della Barcolana, realizzato dal fotografo milanese Maurizio Galimberti con il supporto di illycaffè e il design di Basiq. Svelata anche la polo (bianca con risvolti blu) e la collezione Barcolana della 49.a edizione, prodotta da SLAM.

AL VIA LE BARCOLANA EXPERIENCE – Musement, il servizio multi piattaforma di esperienze di viaggio in tutto il mondo, è Official Travel Partner di Barcolana, la famosa regata che ogni anno a partire dal 29 settembre trasforma Trieste in una festa internazionale del mare. Per vivere da protagonisti questo grande evento Musement, insieme alla Barcolana e con la collaborazione tecnica di Cividin Viaggi, ha ideato una serie di pacchetti e attività già acquistabili su www.barcolana.it e da sito e app di Musement.

Lascia un commento