2R nel Vento alla ricerca del bis

Sarà dura per il First 40 2R nel Vento che sotto il guidone del Portodimare, cercherà di affermarsi sia al campionato italiano assoluto d’altura in programma a Monfalcone dal 20 al 24 giugno che al successivo Campionato del mondo ORC che si svolgerà a Trieste.

L’imbarcazione padovana correrà in I Classe, a causa di una variazione di alcuni parametri. Sarà arduo pertanto difendere il titolo di campione italiano, vinto nel 2016 a Palermo in Classe II.


Sarà ancora più ostica l’impresa per il Benateau di Reccanello emergere al campionato del mondo ORC, che inizierà i primi di luglio a Porto San Rocco (Muggia – Trieste), dove sono già iscritte 130 imbarcazioni in rappresentanza di 22 paesi.

La categoria dove è inserito il 2R infatti è la più affollata e la più agguerrita.

Quasi una mission impossible, trovare un posto nei piani alti della classifica, per una barca che pur vantando un elenco notevole di vittorie, rimane comunque una barca da crociera strettamente di serie e datata 2009.

Ma chi sono i componenti del team che si alterneranno a bordo del 2R nel Vento?

Centinaia le vittorie individuali, di cui i titoli più significativi:

Tattica: Federica Salvà – Olimpionica ad Atlanta e a Sidney
Timoniere: Beppe Angilella – Olimpionico a Londra
Randista: Francesco Gabbi – Partecipazione a 13 campionati del mondo, 5 europei – 24 campionati italiani
Randista: Gabriele Coffaro – esperto laserista
Tailer: Jacopo Ciampalini – campione europeo e italiano
Tailer: Ludovico Pittani – già campione italiano laser 2012 e quinto posto campionato italiano Optimist
Navigatore: Alessandro Zanardo – campione italiano 2016
All’albero: Nicola Spadetto – campione italiano 2016
Drizzista: Gianfranco Perelli –  che insieme a Manuel De Pretto sono saliti sul podio della mitica Barcolana
Prodiere: Giuseppe Leonardi (detto Paletta) – che ha partecipato a 3 coppe America sul LunaRossa

Il team sarà coordinato dall’armatore padovano Roberto Reccanello (Recca), pluricampione italiano e quinto al mondiale in acque francesi.

Lascia un commento