Al via la XXXIV Transadriatica con ben 43 barche iscritte

Sono 43 le barche pronte al via domani, giovedì 1 giugno, per la XXXIV edizione della Transadriatica, la tradizionale regata d’altura in notturna organizzata dal Diporto Velico Veneziano e aperta alle classi Orc e Family, regata che unisce le due sponde dell’Adriatico, la costa veneta e quella croata, Venezia e Cittanova d’Istria in una manifestazione capace di coniugare sport e festa. Si parte domani 1 giugno per la prima delle due tappe. Dopo il briefing alle 17 in Arsenale la flotta si sposta a sud della diga del Lido dove alle 20.30 verrà data la partenza. Le imbarcazioni navigheranno verso nord fino all’area marina protetta al largo di Bibione Pineta le cui boe dovranno essere lasciate a destra, e poi faranno rotta in direzione dell’arrivo tra la diga di Cittanova e una boa arancio. Dopo una notte e un’alba in mare i regatanti saranno accolti a Cittanova da una città in festa tra la tradizionale sagra del paese e un torneo di bocce. Per sabato Cittanova organizza per i regatanti un tour enogastronomico in aziende olearie e vinicole locali.

Terminata la festa sabato 3 giugno si torna in barca per la seconda tappa con partenza dalla diga di Cittanova. Il segnale di avviso è alle 20.30 e il percorso è lo stesso dell’andata ma in senso inverso: stavolta le boe che delimitano l’area protetta al largo di Bibione Pineta dovranno essere lasciate a sinistra. L’arrivo è tra le dighe del Porto di Venezia.

«A differenza dello scorso anno le previsioni meteo sono buone, ora non resta che confidare nel vento», interviene il presidente del Dvv Michele Giorgiutti . Soddisfatto dell’ampio numero degli iscritti il direttore all’Altura Jacopo Trevisan: «Lo scorso anno il maltempo ci aveva penalizzati, quest’anno invece abbiamo superato ogni aspettativa nel numero degli iscritti».

Classifiche e premi

Le classifiche sono stilate per categoria. Per la categoria Family si correrà in tempo reale e non verranno applicati sistemi di compensazione. A Cittanova dopo la cena saranno premiati i vincitori della prima tappa per ciascuna categoria, mentre la premiazione finale sarà a Venezia nei prossimi mesi. I vincitori quest’anno riceveranno come trofeo una barca a vela stilizzata in ottone. A ciascun equipaggio sarà consegnata una targa dell’evento.

La storia

La Transadriatica si è corsa per la prima volta nel 1983 come regata in solitario. Dopo un’edizione particolarmente difficile dovuta alle cattive condizioni meteo, è stata trasformata in regata in equipaggio. Nei primi anni Duemila è stato modificato il percorso abbandonando Cittanova per Orsera e Porto Rose. Solo da un pochi anni la regata è tornata alle origini tra la gioia degli abitanti di Cittanova che ogni anno preparano ai regatanti una festosa accoglienza.

Lascia un commento