La ventesima Coppa Metamauco con meteo sfortunato

Passa agli annali l’edizione numero venti della Coppa Metamauco, la manifestazione organizzata a Chioggia presso Darsena le Saline grazie alla sinergia tra Circolo della Vela Mestre e Yacht Club Vicenza.

Per l’occasione era stato preparato un programma ambizioso, che ha visto la manifestazione valida sia come tappa per il Campionato Italiano della Classe Micro, che come Campionato Zonale Minialtura e come Campionato Zonale Meteor.

Una trentina le imbarcazioni iscritte alla regata, con una buona partecipazione della classe Micro, presente con quindici unità.

Sabato le condizioni sono state di un mare quasi invernale con vento al limite per la Classe Micro, raffiche a 20 nodi hanno reso il campo di regata davvero impegnativo per queste piccole imbarcazioni mentre le altre Classi hanno dato fregio di loro combattendo a suon di spinnaker e gennaker.

Domenica la giornata si è trasformata grazie ad un clima estivo che ha però lasciato i regatanti senza aria e la termica , debole, si è lasciata desiderare. In conclusione solo una regata sia sabato che domenica bene per tutti male solo per la Classe Micro che non ha potuto eleggere il proprio campione per la mancanza della terza prova.

A vincere tra i Micro è Betty IV di Pittari Matteo davanti a Shilla di Marco d’Alba e Stella Mia di Stella Massimo.

Nella classe Libera Mordilla, il Farr 30 di Stocco- Boffo si piazza davanti a Grafite di Ferro Stefano e Micromega di Dolfin Alessandro. Tra i meteor, con dodici unità partecipanti, Strafantino di Ferro Massimiliano precede Pilar di Carossa Paolo ed Eta Beta di Guido Vergari. Nella classe minialtura l’imprendibile Mind the Gap di Nicolò Cavallarin ed Edoardo Marangoni precede Oca Gialla di Scarpa Andrea e Boomerang di Scarpa Nicolò.

Clicca qui per visualizzare le classifiche della classe libera
Clicca qui per visualizzare le classifiche della classe meteor
Clicca qui per visualizzare le classifiche della classe microclass
Clicca qui per visualizzare le classifiche della classe minialtura

Lascia un commento