In Veneto cinque approdi turistici ottengono la Bandiera Blu 2017

Sono cinque gli approdi turistici Veneti che ottengono per il 2017 l’assegnazione della Bandiera Blu, assegnata dalla Fondazione per l’Educazione Ambientale, che premia la qualità delle acque di balneazione ma anche il turismo sostenibile, l’attenta gestione dei rifiuti e la valorizzazione delle aree naturalistiche. Oltre al Porto Turistico di Jesolo, Darsena dell’Orologio di Caorle, Darsena le Saline a Chioggia e Marina del Cavallino a Cavallino Tre Porti che già avevano ottenuto l’importante riconoscimento nel corso del 2016 quest’anno si è aggiunta anche Marina di Albarella a Rosolina, in provincia di Rovigo.

I criteri per l’assegnazione della Bandiera Blu riservata agli approdi turistici della Fondazione per l’Educazione Ambientale, nel dettaglio, sono le acque del porto e quelle prospicienti non sono visivamente inquinate; fognature non sversano nel porto; la  presenza di attrezzature per la raccolta di residui di olio, vernici e prodotti chimici; i  salvagenti e le attrezzature di pronto intervento; le informazioni ambientali fornite dalla direzione; quindi le informazioni relative alla campagna Bandiere Blu fornite dalla direzione; la possibilità di smaltire le acque di sentina e delle toilettes delle imbarcazioni; ma anche gli accorgimenti per lo smaltimento dei residui di lavorazione cantieristica; le luci ed acqua potabile in banchina.

In totale sono 67 i porti italiani che hanno ottenuto la Bandiera Blu per il 2017.

Lascia un commento