Finalmente tra le boe per la prima di Alacatel J/70 CUP

Si è lasciato attendere il vento in quel di Sanremo, dove ieri ha preso il via la prima tappa dell’ALCATEL J/70 CUP. Dopo un sabato che non aveva consentito lo svolgimento di alcuna prova a causa della mancanza di brezza, gli equipaggi stavano per rassegnarsi ad un destino simile anche oggi. Nel tardo pomeriggio, tuttavia, dopo ore di attesa, una rotazione nel vento di circa 100 gradi ha consentito il completamento di due prove, prime della stagione 2017 di ALCATEL J/70 CUP.
Una brezza leggera proveniente dal terzo quadrante ha consegnato la prima vittoria all’equipaggio di Calvi Network, capitanato dall’armatore Carlo Alberini. A seguire Calvi Network, nella prima prova, sono stati l’equipaggio corinthian Magie Das Sailing Team di Alessandro Zampori e i Brasiliani capitanati da Victor Demaison a bordo di Arrivederci.
Dopo due richiami generali, e ormai a pomeriggio inoltrato, il Comitato di Regata ha comunque scelto di approfittare delle favorevoli condizioni meteorologiche e del leggero aumento del vento per disputare una seconda prova. In questo caso, la vittoria è andata a un newcomer della J/70 Italian Class, l’anconetano Mauro Mocchegiani che, dopo una prima prova difficile, conclusa in ventisettesima posizione, ma forte dell’esperienza al timone di altre imbarcazioni tra cui i Farr 40, ha tagliato il traguardo per primo a bordo della sua Rush Diletta.
La formula Open con cui è ideato il circuito italiano ALCATEL J/70 CUP e che ha fatto sì che più della metà della flotta presente a Sanremo provenga dall’estero, si riflette anche sulla composizione provvisoria della top-three del ranking: dopo un primo ed un quarto piazzamento, Calvi Network è leader della classifica provvisoria ed unico equipaggio italiano sul podio. Il secondo posto, infatti, è attualmente occupato da ArtTube dell’armatrice russa Lera Kovalenko, mentre il terzo gradino provvisorio va all’equipaggio brasiliano di Arrivederci.
Domani, ultimo giorno di regate a Sanremo, gli equipaggi scenderanno in acqua per il primo segnale preparatorio alle ore 10.00, con condizioni meteorologiche che si preannunciano drasticamente diverse da quelle dei giorni appena trascorsi, con vento più forte e piogge sporadiche.

Lascia un commento