52 Super Series: Azzurra è pronta per il gran finale

Nella quarta giornata della Miami Royal Cup, seconda tappa delle 52 SUPER SERIES, Azzurra domina la prima prova anche in condizioni di vento leggero e mette una seria ipoteca sulla vittoria finale. Quantum scivola in quarta posizione e lascia il passo a Provezza e Platoon che sono rispettivamente seconda e terza. Sled vince la prima prova in questa nuova stagione. Azzurra ora ha dieci punti di vantaggio su Provezza, undici su Platoon e sedici su Quantum Racing, domani si giocano le ultime carte, fate il vostro gioco.
La quarta giornata di regata a Miami sembra la fotocopia della giornata di ieri, poco vento, anzi pochissimo, l’attesa a terra è snervante per una situazione meteo non molto favorevole, l’intelligenza rimane “issata” per un bel pò. Alle 13.00 la bandiera viene ammainata e i team lasciano l’ormeggio, c’è la possibilità che succeda qualcosa, le previsioni parlano di leggero aumento. Alle 14.05 arriva il warning per i team, vento da 125 gradi con un percorso di 1.45 miglia per lato, ready to start! Lentamente la flotta parte, addirittura ci sono tre OCS, tra questi c’è Quantum, Azzurra ottima in mezzo alla flotta. Azzurra e Provezza vanno a sinistra, Platoon al centro. Azzurra gira in testa alla boa di bolina, Sorcha è seconda, Platoon terzo, seguono Bronenosec, Provezza, Gladiator, Sled, Quantum che precipita, Rán Racing, e Alegre. Azzurra continua nella sua cavalcata, davanti a Platoon e Sorcha, Quantum scivola in ultima posizione, gli accorgimenti che Vascotto aveva annunciato per le condizioni di vento leggero, sembrano aver successo. Azzurra va in controllo al centro del campo di regata, sono i segnali di un grande stato di forma da parte di tutto il team. Alla seconda bolina, Azzurra gira davanti a Bronenosec e Platoon, ottimo lavoro per la barca russa, Quantum recupera una posizione. Una regata da incorniciare per Azzurra che guadagna ancora punti sugli inseguitore con questa terza vittoria di tappa, che consistenza. Bronenosec recupara una posizione, Platoon è l’unico a tenere, si fa per dire, il passo di Azzurra. Sprofonda Quantum, il campione in carica nelle acque di casa paga forse lo scotto di un timoniere neofita per questa classe. Azzurra abbatte il record dello scorso anno di Quantum che in 6 regate totalizzò 10 punti, Azzurra, solo 9.

C’è il tempo per la seconda regata, il vento non da grandi emozioni. Azzurra al centro del gruppo, Provezza e Sorcha vanno a destra, Quantum fa meglio della prima prova di giornata. Alla bolina Sled domina la flotta davanti a Gladiator e Quantum, bene Platoon e Provezza, Azzurra solo settima. La flotta scende in fila verso il gate, rotazione del vento che non permette soluzioni diverse. Piccolo split sul finale di bordo verso il cancello di poppa, il temerario Sled è ancora in testa a metà prova, Gladiator gira secondo davanti a Quantum, Azzura guadagna una posizione. Sled conduce anche alla seconda boa di bolina e si incammina verso la sua prima vittoria di stagione, non male per Takashi Okura che si prende una bella soddisfazione. Dietro, Gladiator sale in quinta posizione grazie alla media punti che sta acquisendo dopo l’incidente dei giorni scorsi ed un secondo posto nell’ultima prova, Quantum sottotono, Rán Racing delude ancora.

Vasco Vascotto (ITA) Azzurra (ITA):“Abbiamo avuto un match ball e non l’abbiamo giocato al meglio. Abbiamo dieci punti di vantaggio sul secondo, undici sul terzo e sedici sul quarto, piangere mi sembra eccessivo. E’ un pò giusto che sia così, non è che adesso siamo diventati dei marziani e possiamo ammazzare qualsiasi campionato. Siamo umani e non possiamo vincere sempre, tieni presente che nell’ultima prova il vento è saltato moltissimo sia di bolina che di poppa. Noi abbiamo reagito ma non in maniera sufficiente per cavalcare il momento. Dobbiamo lavorare bene, studiare gli errori per andare avanti su questa scia positiva. Domani è l’ultimo giorno e dobbiamo essere pronti.
Nacho Postigo (ESP) navigatore Provezza (TUR):“Un altra buona giornata per noi, era un giorno molto complicato oggi per le condizioni del vento molto instabile e leggero. Abbiamo difeso bene la nostra posizione, Tony Rey è stato molto ispirato alla tattica. Siamo molto contenti della giornata e vediamo se domani riusciamo a migliorare come a Key West.”
Domani sono previste le ultime due prove che potrete seguire dal vivo sul nostro sito www.52superseries.com in diretta streaming nella 52 SUPER SERIES TV powered by Quantum Sails, con collegamento quindici minuti prima della regata.

52 SUPER SERIES Miami Royal Cup, classifica dopo 7 prove
1. Azzurra (Familia Roemmers, ITA/ARG), (2,2,1,1,2,1,8) 17 punti.
2. Provezza (Ergin Imre, TUR) (5,3,3,4,4,5,3,) 27 p.
3. Platoon (GER, Harm Müller-Spreer), (3,1,8,2,7,3,4) 28 p.
4. Quantum Racing (Doug DeVos, USA), (1,4,6,7,1,9,5) 33 p.
5. Gladiator (Tony Langley, GBR) (7, RDG5.5, RDG5.5, RDG 5.5,6,7,2) 38,5 p.
6. Bronenosec (Vladimir Liubomirov, RUS), (10,5,2,6,8,2,7) 40 p.
7. Sled (Takashi Okura, USA), (6, DSQ12,5,9,3,6,1,) 42 p.
8. Rán Racing (Niklas Zennström, SWE), (4,8,4,3,10,8,10) 47 p.
9. Sorcha (Peter Harrison, GBR) (9,7,9,8,5,4,6,) 48 p
10. Alegre (Andrés Soriano GBR/USA) (8,6,7,5,9,10,9) 54 p.
11. Paprec (Jean-Luc Petithuguenin, FRA) (DNC12, DNC12, DNC12, DNC12,DNC12, DNC12, DNC12) 84 p

Lascia un commento