Il 2017 di Arkanoè tra didattica, nuovi corsi, serate e regate internazionali

Sarà una lunga stagione quella di Arkanoè gruppo velico sia per la didattica e i nuovi corsi che per la squadra sportiva giovanile  Arkanoè sailing team Melges24: per il 2017 il Presidente della scuola di vela d’altura padovana Roberto Caramel con tutti i soci, i collaboratori e gli appassionati amici che da anni lo seguono, ha messo a punto un ricco programma di corsi e serate. Come di consueto prenderà il via il nuovo corso patente con esame previsto a giugno. Sono previste molte serate dedicate all’approfondimento come quelle dedicate alle manovre sotto spi, oppure alle manovre in porto a motore o ancora agli ancoraggi o alla tattica di regata, e molte uscite giornaliere, week-end o settimanali.

Per tutti i partecipanti sarà possibile comprare l’ultima edizione del Manuale di Arkanoè, completo di tutti gli aggiornamenti ed arricchito di nuove sezioni e nuovi disegni. Il manuale, completamente esclusivo raccoglie l’esperienza  didattica maturata in 35 anni di esperienza dalla scuola vela d’altura padovana.

I ragazzi di Arkanoè sailing team sono in fase di preparazione per il loro programma di regate internazionali a bordo del Melges 24 ITA139. Dopo un 2016 di grandi soddisfazioni, con la vittoria al Campionato Europeo Sportboat div corinthian, con il 2° posto sempre tra i corinthian al Campionato Italiano Melges24, il secondo posto alla regata nazionale Coppa Italia Minialtura, senza tralasciare il 4° posto assoluto alla Centomiglia del Garda ottenuto da Sergio Caramel a bordo dellExtreme40 NWGarda e il primo Campionato a bordo di un Melges 32, il nuovo programma incentiverà la partecipazione in classe Monotipo con la speranza di riuscire ad affrontare per la prima volta il Campionato Mondiale che si terrà a fine luglio ad Helsinki.

Già confermati gli eventi di European Sailing Series e la Barcolana per Arkanoè Aleali by Montura. L’equipaggio di Sergio Caramel, classe 1995, si fa notare per l’età media di 21 anni, e per la maturazione sportiva che ha permesso al più giovane equipaggio della classe anche qualche spunto degno di nota tra cui un parziale al 3° posto, un 6° e ormai numerosi parziali entro i 10. “Dobbiamo migliorarci nella continuità ed imparare ad essere più regolari, il nostro obbiettivo per il 2017 è quello di continuare ad imparare dai grandi professionisti che abbiamo la fortuna di incontrare sul campo di regata, ma cominciamo a sentirci a volte più sicuri e vogliamo provarci e se i risultati ci conforteranno speriamo davvero di poter andare al World2017 di Helsinki…

Lascia un commento